Atalanta – Benevento: 2 – 0, Gasperini vede la Champions, Inzaghi sempre più a fondo

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui

diretta atalanta
Atalanta – Benevento 2 – 0 (22′ Muriel, 67′ Pasalic)

L’Atalanta vince e mette un piede e mezzo nella prossima edizione di Champions League. Gli uomini di Gasperini restano saldi al secondo posto e mantengono tre lunghezze di vantaggio sulla Juventus (attualmente quinta). I padroni di casa hanno controllato la partita fin dal primo minuto di gioco, impostando il loro ritmo con un baricentro altissimo. Dopo poco più di 20 minuti il solito Muriel ha sbloccato il match che da quel momento si è messo in totale discesa. L’Atalanta con il minimo sforzo ha ottenuto il massimo risultato.
Troppo poco Benevento, la squadra allenata da Inzaghi a questo punto rischia la retrocessione. Le streghe mai in partita sono sembrate esageratamente timide di fronte a un avversario nettamente superiore. Adesso i campani devono vincere le prossime due gare e sperare nel miracolo.

90′ + 3′ – Triplice fischio dell’arbitro e squadre negli spogliatoi.
88′ – Spunto di Lapadula ma il suo tiro viene deviato in corner.
82′ – Espulso Caldirola. Animi tesi in campo.
80′ – Ammonito Ilicic.
80′ – Ammonito Caldirola.
77′ – I padroni di casa hanno il controllo totale del campo. Da corner, stacco di Djimsiti, palla a lato.
67′ – GOL di Pasalic! Zapata addomestica la palla in area e serve all’indietro l’accorrente Pasalic che firma il raddoppio.
60′ – Ammonito Ionita.
56′ – Ammonito Barba.
51′ – Ammonito de Roon.
49′ – Muriel ci prova da oltre 20 metri. La botta termina sopra la traversa.
46′ – Ricomincia la partita.
SECONDO TEMPO

Leggi anche:  Juve Stabia-Campobasso 0-0: pareggio a reti bianche al Romeo Menti

45′ + 2′ – Fine primo tempo.
44′ – Pallone vagante in area sul quale Zapata si avventa come un falco. Il destro della punta è però impreciso e termina a lato.
40′ – Ammonito Tuia.
22′ – GOL di Muriel! Uno-due tra Muriel e Malinovskyi con il colombiano che fredda Montipò.
7′ – Primo acuto di Pessina. Il nerazzurro tira da buona posizione e sfiora il gol.
1′ – Partiti, arbitra il sign. Davide Massa
PRIMO TEMPO

FORMAZIONE
ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Palomino, Romero, Hateboer; Pessina (59′ Pasalic), De Roon, Freuler, Gosens (59′ Djimsiti); Malinovskyi (59′ Ilicic); Muriel (67′ Miranchuk), Zapata (89′ Lammers). All.: Gasperini.
BENEVENTO (5-3-2): Montipò; Improta, Tuia, Glik, Caldirola, Barba (73′ Letizia); Dabo (85′ Tello), Viola (58′ Ionita), Hetemaj (73′ Depaoli); Gaich (58′ Caprari), Lapadula. All.: F. Inzaghi.

Leggi anche:  Serie D, Casertana-Nola 2-1: Mansour decide il derby allo stadio Pinto

PRE-PARTITA
Dopo la vittoria del Napoli ai danni dell’Udinese, l’Atalanta vuole riprendersi il secondo posto e tenere lontano Milan e Juventus. Agli uomini di Gasperini mancano solo 6 punti per la matematica certezza di partecipare alla prossima Champions League e conquistare le due vittorie prima dello scontro diretto con il Milan, eviterebbe possibili guai ai nerazzurri. Il Benevento di Filippo Inzaghi invece ha bisogno di fare punti per evitare la retrocessione. I campani sono attualmente terz’ultimi a ben 3 lunghezze dalla salvezza, un distacco importante considerando che mancano solo tre giornate alla fine del campionato.
Le statistiche sorridono ai padroni di casa, infatti il Benevento in Serie A ha sempre perso contro l’Atalanta. Analizzando i numeri, si rileva che questa sera va inscena la sfida tra il miglior attacco e il peggiore della Serie A nel 2021: Atalanta 56 gol e Benevento soltanto 21. Filippo Inzaghi ha però l’asso nella manica in panchina, infatti i nerazzurri sono la vittima preferita di Iago Falque che ha realizzato 6 gol in 7 incontri contro i bergamaschi.

  •   
  •  
  •  
  •