Red Bull, porte chiuse per Vettel

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui


È un no pesante e deciso quello della Red Bull. La scuderia tedesca spegne le voci su un possibile ritorno di Sebastian Vettel. Dopo le parole di Verstappen, il quale avrebbe accolto senza problemi il tedesco come compagno di squadra, a mettere fine alla questione è il patron della Red Bull. Helmut Marko ha dichiarato: “Sono sorpreso di come sia finita tra la Ferrari e Vettel, ma so che nel 2021 non c’è nessun sedile disponibile nella Red Bull per Seb. La porta è chiusa per la prossima stagione, nel 2022 si concluderanno dei contratti e penseremo alle mosse da fare. Ad ora siamo concentrati sui nostri piloti attuali e siamo contenti del loro rendimento. Vettel tornerà ai livelli delle vittorie mondiali? Dovreste chiedere a lui, la decisione e sua per quel che vorrà fare in futuro”.

Leggi anche:  F1 Gp Ungheria, le pagelle: Alpine magistrale, Sainz con l'amaro in bocca

Sulla stessa lunghezza d’onda di Marko, c’è anche Christian Horner. Il team principal della Red Bull afferma: “Sarà per sempre nella storia della Red Bull, ma il nostro impegno è massimo per i nostri piloti e pensiamo di avere un team ottimo con Max e Albon. Il nostro no a Seb è deciso e lui ne è consapevole”.

Vettel nessun ritorno in Red Bull

Vettel ha guidato la Red Bull dal 2009 al 2014, prima del suo approdo in Ferrari. Con la scuderia austriaca, il tedesco è stato 4 volte consecutive campione del mondo (2010, 2011, 2012, 2013 – ndr). Gli amanti della Formula 1 già sognavano un ritorno stile quello di Alonso in Renault ma purtroppo in questo caso non c’è nessun lieto fine.

  •   
  •  
  •  
  •