F1 Vettel, critica di Ralf Schumacher: “Come il 2020 ma vestito di verde”

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

f1 vettel
Sebastian Vettel non ha iniziato la stagione 2021 nel migliore dei modi. Alla guida dell’Aston Martin, il tedesco ha faticato molto nelle prime due uscite in Bahrain e a Imola. Ne è la dimostrazione i zero punti conquistati in due gare. L’ha notato anche Ralf Schumacher, ex pilota di F1 e ora opinionista, che ai microfoni di Sky Deutschland ha dichiarato: “Vettel, Perez e Ricciardo non hanno animolacora preso confidenza con le loro nuove auto. I loro team principal dicono sia questione di tempo, cosa che con noi in passato non c’era. Naturalmente avevamo più test a disposizione, ma se i risultati non arrivavano rapidamente, si veniva messi da parte. Vettel? A Imola gli sono andate tutte storte e ci ha detto, quando l’abbiamo intervistato, che non cerca simpatia da parte degli altri, ma vuole ottenere risultati. In qualche modo molto ricorda il suo ultimo anno Ferrari, solo che ora è tutto vestito di verde. Sebastian deve provare a recuperare nelle prossime gare per raggiungere il suo compagno di squadre e provare a superarlo”.

Da Vettel a Mick: le parole di Ralf sul nipote in F1

Dopo aver criticato il rendimento di Vettel al suo primo anno in Aston Martin, Ralf Schumacher è passato al nipote. Una sgridata paterna quella rivolta a Mick Schumacher, conscio lo zio del suo potenziale: “Le cose vanno avanti per Mick. Certo, ha sbagliato quando ha riscaldato le gomme: è andato contro il muro e ha demolito il musetto nell’incidente. È stato imbarazzante per lui. Ma una tale manovra può far parte del gioco e non gli succederà più. Ha comunque tenuto a bada il suo compagno di squadra. Era chiaramente più veloce di Mazepin, in qualifica e in gara. Sta andando molto bene nel suo primo anno, in cui può realmente prendere confidenza con una vettura di F1”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Schumacher, il documentario Netflix: ecco l'inquietante dettaglio sull'incidente