ATP Napoli, altri match rinviati e la situazione diventa complicatissima: i dettagli – VIDEO

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Continuano i colpi di scena, in negativo, e non c’è pace per la tanto attesa Tennis Napoli Cup. L’Atp 250 di Napoli ha dovuto fare i conti sin dall’inizio con diversi problemi, che purtroppo hanno impedito e stanno impedendo il regolare svolgimento delle partite. Infatti, anche nella giornata di oggi due match, quello tra Fucsovics e Zhang e quello tra Djere e Gojo, sono stati sospesi e altri due, quelli che vedevano protagonisti i nostri tennisti azzurri, sono stati rimandati a causa dell’umidità che rende il campo scivoloso. Dunque, domani saremo a giovedì e ci saranno ancora quattro match di primo turno da finire e tutti gli ottavi di finale da disputare. Ecco di seguito la situazione.

Problemi ATP 250 Napoli: i dettagli

I problemi per la Tennis Napoli Cup sono iniziati prima che la competizione prendesse il via con le qualificazioni. Prima le irregolarità del campo, con bozzi e avvallamenti causati dal maltempo dei giorni precedenti con l’inevitabile spostamento delle qualificazioni e del torneo di doppio a Pozzuoli. Dopo il restyling del fondo dell’impianto in cemento di Mergellina, sostituendolo con quello utilizzato una settimana fa a Firenze, finalmente i tennisti hanno potuto giocare, anche se nei match serali c’è un nuovo problema: l’umidità che rende il campo impraticabile.

Purtroppo gli inconvenienti si sono verificati anche fuori dal campo: mancanza di auto per trasportare i tennisti dagli hotel ai campi di gioco ed allenamento, partite disputate a 40 minuti dal club ufficiale e, infine, il caso simbolo di Nicolas Barrientos. Il tennista di doppio colombiano al ritorno in hotel dopo aver giocato la sua partita ha ritrovato tutti i suoi affetti personali buttati nell’atrio. Questo torneo non sta dando una bella immagine a Napoli, anzi l’organizzazione è peggiore di quella di un torneo amatoriale.

  •   
  •  
  •  
  •