Atalanta, Luca Percassi: “Nessun offerta per Gomez. Caldara, Spinazzola e Orsolini asse con la Juve”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Atalanta
In casa Atalanta, a tenere banco non è solo l’ultima voce di mercato che vorrebbe il Liverpool interessato al Papu Gomez per sostituire Coutinho. ceduto al Barcellona, ma, come ormai accade da diverse stagioni, sono i giovani emergenti che il club bergamasco riesce ogni anno a lanciare nell’orizzonte calcistico europeo e che finiscono per attirare l’attenzione dei migliori club al mondo.

In un’intervista rilasciata a TuttoSport, di mercato e non solo, ha parlato l’amministratore delegato Luca Percassi, che si è prima di tutto soffermato a smentire le voci di un interessamento del Liverpool per il gioiello argentino Gomez: “Per Gomez non abbiamo ricevuto richieste da parte del Liverpool, anche se sappiamo che quando i nostri giocatori si mettono in mostra finiscono per attirare le sirene dei grandi club”. L’ad nerazzurro però non ha chiuso totalmente le porte ad una possibile cessione illustre: “Non dobbiamo perdere la nostra identità e abbiamo dimostrato di saperla mantenere anche di fronte a cessioni importanti. D’altronde ci saranno sempre società con fatturati contro i quali non potremo mai competere”.

 

Atalanta: il futuro di Caldara, Spinazzola e Orsolini e l’asse con la Juventus

A proposito di calciatori che si mettono in mostra e giovani stelle, l’Atalanta è stata, soprattutto nelle ultime stagioni, sempre molto attenta e brava a scovare e far crescere future promesse grazie anche ad un tecnico che nel lavoro con i ragazzi, probabilmente non ha rivali: Giampiero Gasperini. La Dea può vantare infatti degli assoluti talenti. Caldara e Spinazzola sono solo due dei nomi più in auge in questi ultimi campionati. Proprio sul futuro dei due calciatori, già acquistati dalla Juventus, Percassi si è espresso in maniera piuttosto chiara: “Spinazzola? Quando è arrivato era un calciatore della Juve ora invece tornerà essendo un calciatore da Juve. Caldara è fortissimo, straordinario. Sarà il futuro della Nazionale”.

Altro talento, su cui però l’Atalanta ha intenzione di puntare per le stagioni che verranno è Riccardo Orsolini. L’ormai 21enne attaccante, anche lui di proprietà della Juventus, non ha trovato spazio nei meccanismi perfetti del gioco di Gasperini e per questo motivo si è parlato di un malcontento da parte della Juve che, non soddisfatta della mancata crescita del giocatore, avrebbe voluto mandarlo in prestito in società in cui il calciatore avrebbe potuto fare maggiore esperienza e soprattutto mettere in mostra tutto il suo valore. Ma su questo punto, l’ad dei bergamaschi non ha dubbi, e sulle possibilità di una cessione di Orsolini si dice assolutamente contrario: “Orsolini non partirà, crediamo molto in lui. Ha un grande potenziale e anche in questo caso la Juventus ha visto giusto”.

Altro pezzo pregiato dell’Atalanta, e qui i meriti vanno assolutamente divisi tra società e allenatore, è Bryan Cristante. L’ex Milan, ancora di proprietà del Benfica, verrà riscattato dal club lombardo che poi dovrà fare i conti con le innumerevoli offerte provenienti dall’Italia e da tutta Europa. Il centrocampista classe ’95 è stato lanciato nel “calcio che conta” da Allegri e non è un caso che proprio la Juventus sia da tempo molto attenta alla situazione del numero 4 nerazzurro. “Cristante piace molto ad Allegri? Lo so bene, è stato il suo padre calcistico al Milan. Vedremo…“.

  •   
  •  
  •  
  •