Risultati Europa League: tre vittorie casalinghe di Lipsia, Sporting e Marsiglia. Biancocelesti impattano in casa contro la Dinamo Kiev

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Foto originale Getty Images© selezionata da SuperNews

Tre vittorie in casa e un pareggio nel turno serale di Europa League. Il pareggio è quello della Lazio che rende amara la trasferta di Kiev per la gara di ritorno. A nulla servono le reti di Immobile e Felipe Anderson visto che la Dinamo Kiev riesce a salvare per ben due volte il risultato. Solo il palo finale nega a Immobile il gol della vittoria. Ora bisogna vincere o segnare tre gol in Ucraina per portare a Roma la qualificazione. Se per le italiane turno di andata degli ottavi andato male, non si può dire certo così per le francesi. Dopo la vittoria pomeridiana del Lione a Mosca, arriva anche quella del Marsiglia 3-1 al Velodrome contro l’Atletico Bilbao. Successi casalinghi anche per il Lipsia 2-1 sullo Zenit che si sveglia sul finale grazie a una punizione di Criscito e dello Sporting in casa contro il Plzen per 2-0 al Dragao.

Gli ottavi di finale di Europa League: Atletico Madrid-Lokomotiv Mosca 3-0; Cska Mosca-Lione 0-1; Dortmund-Salisburgo 1-2; Milan-Arsenal 0-2 (ore 19); Lazio-Dinamo Kiev 2-2; Marsiglia-Atletico Bilbao 3-1; Lipsia-Zenit San Pietroburgo 2-1; Sporting-Plzen 2-0 (ore 21).

90’+4′- Tiro di N’Jie che viene fermato in fuorigioco e così termina anche Marsiglia-Atletico Bilbao 3-1.
90’+4′-
Con il palo di Immobile e con il rosso per Garmash termina così la sfida dell’Olimpico.
90’+2′-
Cross di Felipe Anderson che termina sulla testa di Parolo ma l’estremo difensore degli ucraini fa sua la sfera.
90′-
Contropiede dello Sporting con Mathieu che non riesce a segnare a tu per tu con il portiere del Plzen.
88′-
Punizione di Milinkovic Savic che termina di poco fuori.
85′-
GOOOLLLLL!!! 2-1 Zenit con Criscito su una splendida e pennellata punizione beffa il portiere tedesco.
84′-
Tocco morbido di Ocampos con Eltxeica che salva la palla gettandola in corner.
83′-
Horava anticipa Montero in corner.
80′-
Colpo di testa di Kori del Plzen ravvicinato ma la palla termina di poco fuori.
78′-
GOOOLLL!!!! 2-2 Dinamo Kiev con Moraes che trova il gol dopo una conclusione da fuori area.
76′-
GOOOOLLLL!!! 2-0 Lipsia con Timo Werner che aggancia la palla di Bruma e batte il portiere dello Zenit.
74′-
Tiro da lontano di Coentrao che termina alto sopra la traversa.
72′-
Tiro di Orava che però non sortisce effetti nella difesa portoghese.
67′-
Bruno Fernandes da solo davanti al portiere si fa parare dall’estremo difensore del Plzen la sua conclusione.
66′-
Strakosha ferma il tiro di Vivaric che stava per pareggiare per la Dinamo Kiev.
63′-
Horava giallo per lui in Sporting-Plzen.
61′-
GOOOOLLLL!!!!!! 2-1 Lazio con Felipe Anderson che riceva la palla da Immobile e porta in vantaggio il brasiliano i biancocelesti.
59′-
GOOOLLLL!!!!!! 3-1 Marsiglia. Ocampos che approfitta di un assist di Payet e insacca in rete.
58′-
Timo Werner da solo davanti al portiere dello Zenit e manda alta la palla. Occasione fallita dall’attaccante tedesco.
58′-
Colpo di testa di Basta che mette in mezzo ma Radu in ottima posizione viene fermato dal portiere della Dinamo.
56′-
GOOOOLLL!!!! 1-0 Lipsia con Bruma che ben servito di tacco da Werner riesce a smarcarlo e a segnare.
55′-
Tiro di Coentrao per lo Sporting che non trova lo specchio della porta.
52′-
GOOOLLLL!!! 1-1 Lazio con Immobile che riceva palla da Felipe Anderson e segna in area di rigore.
51′-
GOOOLLLLL!!! 0-1 Dinamo Kiev. Tsygankov segna  battendo Strakosha con un tap-in.
48′-
GOOOLLLL!!! 2-0 Sporting con Bruno Fernandes che serve Montero che batte il portiere del Viktoria Plzen.
47′-
Bruma di testa manda la palla appena fuori.
45′-
Iniziati tutti i secondi tempi.

potrebbe interessarti ancheRoma, Di Francesco rischia l’esonero? Bologna e derby con la Lazio decisivi per il tecnico

SECONDO TEMPO

45’+3′- Terminati tutti i primi tempi.
45’+2′-
GOOOLLLL!!!! 2-1 Atletico Bilbao con Arduiz che sigla il rigore guadagnato.
45′- 2′-
Tiro di Arduiz che sbatte sulle mani di Rami. L’arbitro prima non dà il rigore poi lo concede.
45’+1′-
Terminate tutte le gare tranne Marsiglia-Atletico Bilbao.
45′-
GOOOLLLL!!!! 1-0 Sporting con Montero dopo aver ricevuto in area di rigore l’assist di Coentrao è riuscito a segnare.
43′-
Vivaric sinistro da fuori area ma manda la palla il giocatore ucraino alta sopra la traversa.
41′-
Forsberg ancora un calcio di punizione guadagna.
40′-
Bruno Fernandes fermato in area di rigore dai difensori del Plzen.
35′-
Palo di Forsberg che va prima a sinistra e poi a destra, ma la palla non entra e termina fuori.
33′-
L’arbitro vede lo sgambetto di Lopez e non esita a fischiare fallo per l’Atletico Bilbao.
30′-
Dembe viene fermato al limite dell’area di rigore.
28′-
Tiro di Milinkovic Savic che va di poco alto sopra la traversa.
26′-
Upamecano fa ripartire l’azione per il Lipsia dopo aver allontanato una palla pericolosa.
24′-
Tiro di Lukaku che viene murato dalla difesa della Dinamo Kiev.
21′-
Montero stacca bene sul cross ma colpisce debolmente di testa all’altezza del dischetto in Sportign-Plzen.
18′-
Forsberg al momento del tiro scivola in area di rigore.
17′-
Ererin sbaglia il retropassaggio e Germain si trova davanti al portiere dell’Atletico che per sua fortuna devia la palla fuori.
15′-
Con Germain sfiora il 3-0 il Marsiglia. L’attaccante francese un bel tiro calcia ma la palla esce di poco.
13′-
GOOOOLLLL!!!! 2-0 Marsiglia con Payet che fa partire un destro in area di rigore e segna.
11′-
Tiro di Felipe Anderson che viene parato da Boyko prontamente.
9′-
Radu ottiene un calcio d’angolo che viene battuto ma Felipe Anderson al controcross si fa spazzare la palla fuori dall’area di rigore.
7′-
Cross di Murgia con Radu che prende a volo la sfera ma la getta di poco a lato.
5′-
Punizione di Morozuk che termina di poco a lato in Lazio-Dinamo Kiev.
4′-
Eroklin calcia la palla alta sopra la traversa e il Lipsia viene graziato.
2′-
GOOOLLL!!! 1-0 Marsiglia con Ocampos che segna grazie a un colpo di testa da corner.
1′-
Iniziati tutti i match.

potrebbe interessarti ancheEuropa League, Lazio-Apollon: Biancocelesti sciuponi… e che paura nel finale

Oltre a Lazio-Dinamo Kiev il turno di partite di Europa League delle 21 propone anche Marsiglia-Atletlico Bilbao, Lipsia-Zenit San Pietroburgo e Sporting-Plzen. Simone Inzaghi insegue i quarti e sul suo cammino ha trovato una squadra più facile da affrontare. Gli ucraini sono sempre rispettabilmente ostici da affrontare, ma i biancocelesti sulla carta sono più forti. In Lipsia Zenit la formazione tedesca ha eliminato il Napoli nel turn successivo, mentre la formazione allenata da Mancini ha superato il Celtic in rimonta. Ora proverà a superare un altro ostacolo come lo Zenit San Pietroburgo. La squadra di Mancini riparte dal 3-0 col quale, nel ritorno sei sedicesimi, ha ribaltato la sconfitta per 1-0 dell’andata contro il Celtic. In campionato ripresa senza sussulti dopo lo 0-0 contro l’Amkar. Mancini schiererà la sua squadra col 4-3-3, Criscito agirà a sinistra mentre in attacco tridente composto da Rigoni, Zabolotny e Kokorin.

Un altro match più atteso sarà quello tra Marsiglia e Atletico Bilbao che sicuramente potrà trasformarsi in una partita a suon di gol. I calciatori del Marsiglia, allenati da Rudi Garcia, scenderanno in campo con un 4-2-3-1 con lì davanti scenderanno in campo Nje, Payet e Ocampos. L’Atletico è in ansia per Aretz Arduiz, alle prese con una sindrome influenzale. Chiude il turno Sporting Lisbona-Viktoria Plzen.

notizie sul temaLazio-Apollon 2-1 (video gol highlights): buona la prima per i biancocelesti. Decidono le reti di Luis Alberto e ImmobileLazio-Apollon Limassol diretta tv e live streaming gratis, Europa League: dove vedere il match oggi 20 settembreEuropa League, formazioni Lazio-Apollon Limassol: Bastos e Careces in difesa, Caicedo al posto di Immobile
  •   
  •  
  •  
  •