Samoa Joe licenziato, licenza medica negata? Ecco cosa trapela

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto

Samoa Joe

Ad una settimana dalla fine di Wrestlemania 37, arriva il momento di decisioni in casa WWE. Nella giornata di ieri molti wrestler hanno dovuto dire addio alla federazione più importanti, come Samoa Joe. Incredibilmente, come l’anno scorso, la data 15 Aprile è il giorno dei licenziamenti. Questa decisione da parte della federazione di Vince McMahon ha fatto discutere i fan di questa disciplina, specialmente per il licenziamento di Samoa Joe. Da tempo non lo si vedeva sul quadrante a causa di una concussione nel febbraio 2020. Nel corso di questi mesi, Joe aveva intrapreso il ruolo da commentatore in Monday Night Raw, non abbandonando mai l’idea di voler tornare a combattere. Ora bisognerà capire il motivo di tale decisione e se ha potuto influire la sua volontà di continuare a calcare i palchi WWE.

Samoa Joe, la causa medica dietro il licenziamento

Sono molti i fan che si chiedono il motivo di tale decisione ai danni di Samoa Joe. Lo statunitense classe 1979 da sempre ha mostrato il desiderio di tornare sul ring, ma la WWE ha ritenuto giusto non farlo continuare. Come rivelato da “Fightful Select” ci sarebbero dei motivi medici dietro il suo addio alla federazione. Secondo la WWE Samoa non sarebbe idoneo al rientro sul ring e quindi non gli avrebbe concesso l’autorizzazione medica. La WWE tratta con molta cautela e rigore i casi di commozione e, attualmente, non considera Joe idoneo al ritorno all’azione. Non sappiamo se la posizione di McMahon sarà o meno definitiva. In ogni caso la mancata autorizzazione potrebbe rappresentare la ragione alla base della fine del rapporto tra WWE e Samoa Joe. Una fine burrascosa che ha lasciato tutti gli spettatori di stucco. Il wrestler ora potrà cercare di ottenere l’autorizzazione a salire nuovamente sul ring, ma lo dovrà fare lontano dai ring della World Wrestling Entertainment.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: