Premier League, domani Chelsea-Manchester United, per una sfida che vale una stagione e non solo…

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Ci sono partite, ma poi ci sono LE partite. Una di queste è sicuramente Chelsea-Manchester United, che domani andrà in scena allo Stamford Bridge, con migliaia di tifosi che riempiranno lo stadio dei Blues, pronti a sostenere la squadra di Antonio Conte, chiamata al riscatto dopo il pesante ko rimediato mercoledì in Champions League contro la Roma. Panchina del tecnico italiano ancora a rischio nonostante le due vittorie consecutive ottenute contro Watford e Bournemouth ed una sconfitta potrebbe non essere gradita da patron Abramovich che si sa, non apprezza fino in fondo l’operato di Conte, anche se quest’ultimo ha smentito spesso queste voci. Una vittoria dei Blues consentirebbe ai londinesi di volare a -1 dal Manchester United che dopo un pareggio ed una sconfitta, è tornato alla vittoria contro il Tottenham che in settimana ha schiantato il Real Madrid 3-1. Lo United di Mourinho ha intenzione di mantenere il più possibile il passo del Manchester City di Guardiola, che insaziabile continua a segnare a raffica, sia in campionato che in Champions League, che al momento è primo in classifica ed ha archiviato il discorso passaggio del turno sconfiggendo il Napoli al San Paolo 4-2.

Leggi anche:  Premier League, dove vedere Southampton Arsenal: streaming e diretta TV Sky?

Ma tornando sulla sfida di Londra, una sconfitta per Mourinho sarebbe quasi del tutto indolore, anche se lo United potrebbe venire scavalcato dal Tottenham stesso, impegnato contro il Crystal Palace, mentre il Chelsea rischia invece di venire privato del proprio allenatore campione della scorsa Premier League, ma in caso di vittoria, si darebbe una forte scossa al campionato anche in conoscenza del risultato del City, che scenderà in campo contro l’Arsenal all’Etihad Stadium nel pomeriggio.
Chelsea-United che è già iniziata da due settimane, dopo il botta e risposta che hanno visto protagonista i due allenatori, con Conte che ha risposto a Mourinho di non pensare ai Blues, ma di guardare la sua squadra, dopo che il portoghese ha rilasciato delle dichiarazioni che non sono piaciute al tecnico salentino. Si prevede una sfida infuocata, tra due grandi allenatori che anche negli scorsi incontri di campionato hanno avuto dei confronti diretti durante le partite del campionato precedente, come ad esempio quando Conte è stato richiamato da Mourinho riguardo la sua esultanza dopo il quarto gol subito dai Red Devils. Poi nel match di ritorno hanno avuto una discussione piuttosto accesa in mondo visione, insomma sono due allenatori carismatici che vogliono vincere a qualunque costo.

Leggi anche:  Cagliari, si riparte da Di Francesco

Tuttavia un’eventuale sconfitta del Chelsea potrebbe essere fatale per Conte che potrebbe venire esonerato, anche alla luce di risultati altalenanti che non sono graditi dalla dirigenza londinese e ciò potrebbe avere dei risvolti anche sulla Serie A, però ad iniziare dalla prossima stagione, e ad essere coinvolto potrebbe essere proprio il Milan che nel caso in decidesse di sostituire Montella con un traghettatore come Gennaro Gattuso, la dirigenza rossonera potrebbe pensare di fare la “follia” ed ingaggiare il tecnico salentino. Non è un mistero che i contatti tra Conte ed il Milan siano frequenti e siano già stati avviati anche in tempi non sospetti, ma l’unico scoglio potrebbe consistere nello stipendio elevato che percepisce l’allenatore ex Juve, ed in caso di mancata qualificazione in Champions League, sarebbe ancora più complicato.

  •   
  •  
  •  
  •