Pagelle Sassuolo-Inter: Falcinelli una sentenza, Consigli decisivo. Male Icardi e Brozovic

Pubblicato il autore: Angelo Mandarano Segui
Sassuolo-Inter

Sassuolo-Inter

Dopo lo stop contro l’Udinese, arrivo la seconda sconfitta consecutiva per l’Inter di Spalletti che al Mapei Stadium perde contro un Sassuolo propositivo nella partita che vede l’addio di Paolo Cannavaro. Se l’inizio poteva illudere sull’andamento della partita, i padroni di casa sono riusciti a sfruttare il momento negativo degli ospiti, meritando ampiamente la vittoria. Poche le insufficienze tra gli emiliani e nessuna grave, a differenza dei nerazzurri che ancora una volta vedono pochi giocatori ad uscire indenni da una sconfitta.

PAGELLE SASSUOLO INTER 1-0 

Consigli– Se il Sassuolo ha portato a casa i 3 punti, il merito è anche suo. Pochi sono stati i tiri dei giocatori dell’Inter in porta ma la parata più importante non può che essere quella sul rigore di Icardi. Voto 7.

Lirola– Buona la sua prestazione. Sempre prudente, ma quando hai Perisic sulla tua fascia non si può che esserlo, annulla l’esterno croato contribuendo a mantenere inviolata la porta difesa da Consigli. Voto 6.

Goldaniga–  Due grandi salvataggi: il primo insieme ad Acerbi dopo che Icardi aveva scavalcato il portiere ed il secondo, sul colpo di testa di Perisic, che certifica la buona prova difensiva degli emiliani. Voto 6,5.

Acerbi– Nel primo tempo toglie il pallone ad Icardi davanti alla porta, nel secondo commette un grave errore su un cross di Cancelo e regala un rigore che il capitano nerazzurro non trasforma. Un’unica pecca che macchia la sua prestazione, che rimane comunque positiva. Voto 6.

Peluso– Il peggiore dei 4 in difesa. Una prova timida, poco presente in attacco, si preoccupa di contenere gli attacchi di Candreva e Cancelo. La sua prestazione è comunque sufficiente. Voto 6.

Missiroli– Una partita concentrata più sull’annullamento di Brozovic e Borja Valero, compito che il centrocampista esegue diligentemente. Ciò però inficia il suo contributo in fase offensiva. Voto 6.

Magnanelli– Non era semplice dover tenere testa a Borja Valero, ma riesce ad annullare lo spagnolo, costringendolo a ripiegare all’indietro per i compagni in difesa. Voto 6.

Duncan– Quasi assente nel primo tempo, si riprende nella ripresa, complice il calo di un’Inter ormai arresa alla sconfitta. Prova una conclusione dalla distanza cercando di sorprendere Handanovic ma il tentativo è stato invano. Voto 6.

Berardi–  Ci si aspettava di più da lui ma, salvo un tiro pericoloso sul primo tempo finito di poco fuori, lo si vede più in fase difensiva per aiutare i suoi compagni di squadra. Viene sostituito da Ragusa dopo 17 minuti nel secondo tempo. Voto 5,5.

Falcinelli– Una sentenza per i nerazzurri. Dopo aver segnato una doppietta con la maglia del Crotone lo scorso anno, si ripete quest’anno consegnando i 3 punti alla sua squadra e condannando l’Inter alla seconda sconfitta consecutiva. Voto 7.

Politano– Uno dei migliori in campo per il Sassuolo: suo l’assist per il goal partita di Falcinelli. Grande partita di sacrificio, la sua. Voto 6.

Ragusa– Propositivo, supporta con la sua velocità Falcinelli e Politano pur non riuscendo a mettere in difficoltà il portiere avversario. Voto 5,5.

Mazzitelli– Doveva entrare per Magnanelli, ma si vede costretto a dover ritardare il suo ingresso in campo date le condizioni ottimali del centrocampista. Voto sv.

Cannavaro– Ultima gara, quella del difensore napoletano che in carriera ha dovuto lottare con un cognome pesante. Le lacrime dei suoi compagni, dopo il triplice fischio, sono la più grande ricompensa per la sua carriera.

Handanovic– Sarebbe potuta essere una giornata di ordinaria amministrazione ma ha gravi colpe non uscendo sul cross di Politano che causa il vantaggio con Falcinelli. Voto 5,5.

Cancelo– Primo tempo negativo, si perde Falcinelli che non perdona a due passi dalla rete. Nel secondo tempo migliora l’intesa con Candreva e da un suo cross nasce il rigore che, tuttavia, Icardi non trasforma. Voto 5,5.

Skriniar– Uno dei pochi dell’Inter a fornire una prova positiva. Sempre attento, si conferma un muro difensivo che blocca gli attacchi del Sassuolo. Incolpevole sul goal dei padroni di casa. Voto 6.

Miranda– Buona prova difensiva del centrale brasiliano che blocca gli attacchi degli emiliani e nulla può sul goal di Falcinelli. Viene sostituito al 35° del secondo tempo per provare il tutto per tutto. Voto 6.

D’Ambrosio– Spostato sulla sinistra da Spalletti, non incide come il tecnico di Certaldo avrebbe sperato. Male l’intesa con Perisic, anche se va detto a sua discolpa che quest’anno non ha ancora giocato in quella posizione. Non è una giustificazione, però, per la prova negativa fornita oggi. Voto 5.

Gagliardini– Fa il possibile per contenere gli assalti del Sassuolo ma senza il supporto dei compagni di squadra viene coinvolto nel crollo del centrocampo nerazzurro. Poco presente in fase offensiva, finisce la partita come centrale di difesa dopo l’uscita di Miranda. Voto 5,5.

Borja Valero
– Viene annullato dal centrocampo del Sassuolo e non può che affidarsi a Skriniar e Miranda per far ripartire la manovra offensiva. Una delle prestazioni peggiori fornite dallo spagnolo. Voto 5,5.

Candreva– Il motore dell’attacco nerazzurro, crossa, prova a concludere a rete e cerca l’intesa con Cancelo, non trovandola sempre. Qualche sbavatura sui calci piazzati, in cui deve migliorare. Voto 6.

Brozovic– Giornata assolutamente negativa per il centrocampista croato. Sempre fuori posto, non fa nulla per nascondere il suo malcontento. Spalletti lo sostituisce giustamente dopo 45′ per fare spazio a Eder. Voto 4,5.

Perisic– Dopo un buon inizio, torna l’esterno visto contro l’Udinese. Poco pericoloso in attacco, salvo qualche occasione sporadica, si perde nel secondo tempo. Voto 5.

Icardi– Troppi errori cruciali da parte dell’argentino. Nel primo tempo sbaglia davanti al portiere un rigore in movimento, nel secondo uno vero e proprio dopo 3 minuti. In flessione rispetto ai mesi scorsi, che necessiti di un po’ di riposo? Voto 5.

Eder– Entrato all’inizio del secondo tempo al posto di Brozovic, si dimostra generoso ma fuori posizione, giocando più come trequartista che come seconda punta. Ha avuto l’opportunità di segnare su una sponda di Icardi ma il suo tiro finisce a lato. Serve davvero alla squadra? Voto 5,5.
Dalbert– Sostituisce D’Ambrosio ma non cambia la situazione sulla fascia sinistra. E’ ancora presto per bocciarlo ma è altrettanto chiaro che non è ancora adatto al campionato italiano. Voto sv.
Joao Mario– Spalletti tenta il tutto per tutto, ma il centrocampista portoghese non ripaga la fiducia dell’allenatore e fornisce una prova incolore. Voto sv.

  •   
  •  
  •  
  •