Inter, Nagatomo al Galatasaray in prestito. Il punto sulle altre trattative

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 23: Sportif Director of FC Internazionale Milano Piero Ausilio looks on prior to the serie A match between US Sassuolo and FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 23, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il D.s. Piero Ausilio sta lavorando alla cessione di alcuni giocatori per cercare di arrivare a Pastore

Yuto Nagatomo passa in prestito secco dall’Inter al Galatasaray di Terim: è questa l’ultima notizia riguardante il mercato nerazzurro, anche se la cessione a titolo temporaneo era già nell’aria da ieri. Il terzino giapponese domani si trasferirà in Turchia per giocare questa metà di stagione in vista del mondiale, dopo aver perso il posto da titolare nella squadra di Spalletti. La trattativa ha subito un’accelerazione grazie all’intermediazione di Federico Pastorello, vicino al calciatore nipponico e alla società interista, che ha messo d’accordo tutti in poco tempo. Inizialmente si pensava ad un prestito oneroso di 1 milione di euro con riscatto fissato a 7 milioni, invece le due società si sono accordate per un cessione temporanea secca. Nagatomo lascia l’Inter dopo 7 stagioni e domani sosterrà le visite mediche in Turchia.
Intanto si pensa alla cessione di Marcelo Brozovic, tentato dal Siviglia di Vincenzo Montella. Spalletti aveva fatto capire che avrebbe giocato solo se lo avesse ritenuto in condizioni di giocare ed evidentemente non è stato così, probabilmente per questioni di mentalità del giocatore e adesso si sta tentando di trovare un accordo tra le due squadre che soddisfi tutti: si parla di un prestito oneroso di circa 1 milione con riscatto intorno ai 28 milioni, gli spagnoli hanno presentato un’offerta ufficiale e si attende la risposta dei nerazzurri, per lui si è mosso Montella in prima persona con una telefonata per cercare di convincere il croato a trasferirsi a Siviglia.
Con il Bologna è stato affrontato il discorso che riguarda Donsah, centrocampista seguito dall’Inter che sta facendo bene in Emilia-Romagna: si è parlato di uno scambio di prestiti che vedrebbe in rossoblù l’attaccante Andrea Pinamonti che troverebbe maggiore spazio con Donadoni, ma Di Vaio al momento ha parlato solo di visita di cortesia, anche se tutto lascia presagire che l’affare sia legato alla cessione di Brozovic che lascerebbe un posto libero a centrocampo.
Riguardo alla trattativa che sta tenendo maggiormente banco in queste ore ha parlato l’agente di Pastore Simonian con una dichiarazione che lascia poco alla fantasia: “A queste condizioni non si chiude, il PSG non lo cede in prestito”. Si attende di sapere quale sarà la mossa di Suning per riuscire a portare el Flaco a Milano, tutto lascia intendere che fino all’ultimo l’Inter proverà a prenderlo, domani chiude il calciomercato e al momento si stanno affievolendo le speranze di vedere l’argentino con la casacca nerazzurra.
Ma la società meneghina sta pensando anche al futuro e ad un altro argentino: si sta per chiudere l’acquisto del giovane attaccante Lautaro Martinez, considerato il nuovo Aguero e di cui si parla un gran bene in patria, ma arriverebbe a giugno come erede di Mauro Icardi. Il giocatore in forza al Racing Avellaneda, di cui è dirigente l’ex interista Diego Milito, arriverebbe per 12 milioni più bonus e la trattativa è condotta dal vicepresidente Javier Zanetti che si ritrova ad accordarsi con un altro eroe del Triplete nonché suo vecchio amico e l’affare è dato in uno stato molto avanzato, prossimo alla chiusura.

  •   
  •  
  •  
  •