Icardi, Perisic e Miranda convocati per Inter-Benevento

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 09: Mauro Icardi of Internazionale in action during the Serie A match between Juventus and FC Internazionale at Allianz Stadium on December 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

(Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images © scelta da SuperNews)

Buone notize sul fronte infortuni in casa Inter: Miranda ha già recuperato dai problemi muscolari rimediati nella gara contro il Bologna ed è stato convocato per la partita con il Benevento di domani sera a San Siro; anche Ivan Perisic è recuperato ed è abile ed arruolabile per l’anticipo di domani, così come Mauro Icardi: il capitano dell’Inter dopo 3 partite saltate per infortunio è tornato a lavorare in gruppo e dopo un’attenta valutazione dei miglioramenti dell’argentino Luciano Spalletti ha deciso di convocarlo.
Servirà una vittoria per riportare in alto il morale dei nerazzurri e i tre sono pedine fondamentali per tornare a vincere. In particolare serve il Perisic del girone d’andata e il rapace dell’area di rigore che tutti conoscono di nome Icardi, quest’ultimo alla ricerca del gol numero 100. In settimana il tecnico di Certaldo ha lavorato molto con tutti, soffermandosi sugli errori di ognuno e svolgendo sedute personalizzate. Non si conoscono ancora i nomi di coloro che saranno titolari contro la squadra campana, bisognerà valutare se Icardi partirà dall’inizio oppure verrà data ancora fiducia ad Eder, più probabile è la partenza dal 1′ dell’ala croata Perisic, così come buone probabilità le ha il difensore brasiliano Miranda.

Leggi anche:  Isco-Inter, il padre-agente: "C'è la volontà"

Altri dubbi sulla formazione rigurdano l’impiego dall’inizio di Rafinha: ancora Spalletti non ha deciso se inserire l’ex blaugrana dietro la punta facendo rifiatare Borja Valero o se affidarsi ancora allo spagnolo. È probabile una staffetta tra i due, mentre sicuro di un posto a centrocampo dovrebbe essere Mathias Vecino, mentre l’altra maglia da titolare in mezzo al campo è contesa da Gagliardini e Brozovic, anche se sembra in vantaggio l’ex atalantino.
In difesa sono sicuri del posto Skriniar, Cancelo e D’Ambrosio, con il ballottaggio tra Ranocchia e Miranda, mentre sulla fascia opposta a quella di Perisic dovrebbe giocare ancora Yann Karamoh a discapito di Candreva: l’ala italiana non ha convinto nella disgraziata serata di Genova, mentre il giovane francese è sembrato più nel vivo del gioco.

Il Benevento andrà a Milano per giocarsela e per sognare una disperata permanenza in Serie A, dopo l’ultima giornata in cui i campani sono usciti vittoriosi nello scontro diretto con il Crotone di Walter Zenga, inoltre arrivano senza nulla da perdere a differenza dell’Inter che insegue Roma e Lazio per un posto nella prossima Champions League. In questo periodo per la squadra milanese i pericoli sono sempre dietro l’angolo e nessuna partita può essere sottovalutata, neanche contro l’ultima in classifica.
Inoltre non passa giorno in cui qualcuno non rilasci dichiarazioni contro i nerazzurri, ciò è riuscito a destabilizzare un ambiente che all’inizio di dicembre si trovava al primo posto, facendolo scivolare al quinto: in momenti di crisi come adesso arrivano anche stoccate da parte di ex che all’Inter hanno miseramente fallito, come Kondogbia e De Boer, oppure le dichiarazione di Wanda Nara sul futuro del marito e suo assistito Icardi, a cui la società ha fatto notare che non era il momento ideale per queste uscite. Come ha detto Sabatini: “È il momento della sintesi e nessuno può tirarsi indietro”.

  •   
  •  
  •  
  •