Lazio, i tifosi contro De Vrij dopo il mancato rinnovo: “Core ‘ngrato”

Pubblicato il autore: fabricondo Segui
Ciro Immobile esulta dopo il gol del 1-3 06-01-2018 Ferrara Campionato Italiano Serie A Tim incontro Spal Vs Lazio allo stadio Paolo Mazza di Ferrara. Match day ISpal Vs Lazio at the Paolo Mazza stadium in Ferrara.. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Trattato come un novello Altafini, senza pietà. Stefan De Vrij è già un ex per i tifosi della Lazio, che non gli perdonano il mancato rinnovo del contratto dopo uno stucchevole tira e molla con la società: in scadenza di contratto a giugno, andrà via a parametro zero. “Ritiriamo la proposta che gli abbiamo fatto per dei motivi che diremo più avanti” ha spiegato ieri sera il direttore sportivo Tare prima di Lazio-Verona, gara in cui il difensore olandese è regolarmente sceso in campo. E così accadrà fino alla fine della stagione, che vede i biancocelesti impegnati su tre fronti.

Divorzio – “Dopo alcuni mesi di trattativa c’è anche un limite – ha tagliato corto Tare sancendo il divorzio – Lui è stato un professionista eccezionale che ha dato tanto alla Lazio, ma a fine stagione le nostre strade si divideranno”. Dopo quattro anni, dunque, si chiude l’avventura di De Vrij a Roma, che finora gli ha portato in dote la Supercoppa italiana, vinta lo scorso agosto contro la Juventus. Professionista esemplare, centrale di livello degli Orange, proverà a chiudere la sua esperienza in biancoleste nel migliore dei modi: in ballo ci sono un piazzamento in Champions – da ieri sera la Lazio è quarta – l’Europa League e la Coppa Italia. L’obiettivo, insomma, è salutarsi nel migliore dei modi. I tifosi, però, non l‘hanno presa affatto bene.

Leggi anche:  Coppa Italia, sorteggi ottavi: Juve-Genoa, Milan-Torino

Panchina – Fosse per loro, infatti, De Vrij non dovrebbe più giocare, il flusso sui social parla chiaro. “Panchinaro da qui fino a maggio, Luiz Felipe è pronto”, è uno dei tanti messaggi che in queste ore inondano il web. E’ un fuoco di fila. Si va dal classico “traditore” al più poetico “Signori si nasce, non si diventa”, per dirla alla Totò. “Sei stato una delusione” è lo sfogo di un tifoso, mentre un altro gli ricorda che “firmare per la Lazio è un privilegio, un onore”. E poi il tocco finale: “Abbi almeno il coraggio di essere onesto, di dire perché te ne vai in questa maniera”. Sipario, dunque, ma senza gloria.

Futuro – Già, la domanda che ora tutti si pongono è più che logica: dove giocherà De Vrij l’anno prossimo? Molti addetti ai lavori sostengono che il giocatore non sia insensibile alle sirene della Premier League, altri invece sono certi che Stefan non si muoverà dall’Italia e parlano apertamente di un accordo già raggiunto con l’Inter. Per lui sarebbe pronto un contratto principesco, da oltre 4 milioni per cinque anni. Ma la Juventus resta in agguato. Così come resta valida la pista Barcellona. Intanto, resta da giocare la parte più importante della stagione e De Vrij dovrà farlo in un clima poco favorevole. Chissà però che con una vittoria non riesca anche ad avere il lieto fine.

  •   
  •  
  •  
  •