Roma-Benevento, Di Francesco: “Abbiamo bisogno dei gol di Dzeko”

Pubblicato il autore: Aote Segui

TURIN, ITALY - DECEMBER 23:Eusebio Di Francesco manager of AS Roma instructions to his players during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
La Roma cerca di dare seguito alla vittoria di Verona ricevendo il Benevento fanalino di coda nel posticipo domenicale.I giallorossi partono col favore del pronostico ma si trovano a dover affrontare l’emergenza a centrocampo viste le assenze degli squalificati Pellegrini e Nainggolan e dell’infortunato Gonalons; di fatto a disposizione c’è il solo Strootman con De Rossi che dovrebbe recuperare ma solo per la panchina.

Eusebio Di Francesco, che dovrebbe mandare in campo una Roma col 4-2-3-1, riparte dalla consapevolezza della sua formazione di andare in rete: “Siamo una squadra trazione anteriore,ma dobbiamo comunque trovare l’equilibrio in campo. Comunque siamo una squadra che crea gioco e ha una sua identità. Poi la cattiveria e la determinazione fanno parte delle caratteristiche di ogni calciatore. Io comunque sono convinto del fatto che l’unico modo per superare questo problema del gol che abbiamo sia nel lasciare liberi psicologicamente i ragazzi. Under, per fare un esempio, dopo il gol di domenica scorsa si è sbloccato e Dzeko deve tornare a fare gol per fare altrettanto, visto che dal punto di vista fisico sta benissimo. Deve tornare al gol,magari già da domani sera. Non importa come, anche in modo casuale. Abbiamo molto bisogno di lui“.

Come detto problemi a centrocampo, con la speranza di recuperare De Rossi: “Abbiamo forzato un po solo perchè siamo in emergenza. Credo ci siano buone possibilità che venga in panchina. Di sicuro giocherà Gerson, sono molto contento della sua crescita, anche se deve imparare a leggere meglio alcune situazioni di gioco e a essere meno innamorato della palla“.

Si avvicina il ritorno della Champions League, con la Roma che sarà in campo il prossimo 21 Febbraio: “Il nostro obiettivo primario sarebbe arrivare tra le prime quattro, ma ci sono due turni sa superare, non va dimenticato“. Chiusura sul caso Bruno Peres, protagonista in settimana di un episodio poco piacevole al di fuori del campo: “E’ un episodio simile a quello di Naninggolan e infatti come Radja non è stato convocato ed è stato multato. Per crescere si passa anche attraverso questi episodi ma spero che sia l’ultimo. Non deve accadere più“.

  •   
  •  
  •  
  •