Juve-Udinese: sugli spalti cori contro Napoli, nel giorno di Astori

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

La mente dell’essere umano è qualcosa di straordinario, dal punto di vista positivo e negativo. Sarà sempre difficile riuscire a capire i comportamenti dell’essere che regna la Terra, soprattutto nello spiegare certi suoi comportamenti. Oggi, negli stadi italiani, si è sentito il commosso ricordo per la memoria di Davide Astori, capitano della Fiorentina scomparso la settimana scorsa. Ma ci tocca sottolineare, come a Torino, durante Juventus-Udinese, non è stato proprio così.  Dopo il gol su punizione di Paulo Dybala, echeggiava il coro “Vesuvio lavali col fuoco”, solito coro noioso ormai anti-Napoli. Non vorremmo mai sottolineare questi episodi. Ma ci tocca. Perché si poteva pensare, che dopo l’addio ad Astori, un certo comportamento dignitoso, senza fastidiosi cori razzisti probabilmente sarebbero stati evitati. No. Alcuni tifosi  (non tutti) non la pensano così.
Ma a Napoli, questo coro, dà maggior forza, carica sia i supporters azzurri che la squadra. Fatto sta, che l’unione di tutte le tifoserie domenica scorsa, è stato un evento occasionale. Dovuto ad un triste evento. Anche stasera a Milano, si prevede qualcosa di simile, nonostante le coreografie per i 110 anni dell’Inter.  Le discriminazioni territoriali, sono entrate della mentalità dei tifosi italiani, si incoraggia poco, si odia molto. Ogni anno si attendono giuste punizioni, che tardano ad essere applicate.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Viterbese, streaming gratis e diretta tv Serie C