Ciao Capitano, i tifosi della Fiorentina salutano Davide Astori

Pubblicato il autore: Lina Pao Segui

FLORENCE, ITALY - JANUARY 05: Davide Astori of ACF Fiorentina in action during the serie A match between ACF Fiorentina and FC Internazionale at Stadio Artemio Franchi on January 5, 2018 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
Ci sono delle scelte che fai con il cervello e quelle che fai con il cuore. Io la mia scelta di seguire la Fiorentina e tifare per lei l’ho fatta più di 25 anni fa, in unisono del cervello e del cuore, l’ho fatta per l’ammirazione verso Gabriel Batistuta, appena arrivato a Firenze, e per l’amore verso il colore viola…

Quando segui una squadra per cosi’ tanto tempo, lei diventa veramente, letteralmente “la tua”. Sicuramente, alcuni giocatori ti entrano nel cuore e gli altri forse no (o almeno non subito, ma gradualmente). Poi li segui sulle reti sociali, leggi le interviste e le loro opinioni, guardi le foto e le “stories” e ti entrano nel cuore ancor di più. E se riesci ad ottenere un “Mi piace” o un repost da parte loro, ti senti “avvicinata” e fortunata, senti una connessione. E proprio questo fa il legame tra te e la squadra ancora più forte. I giocatori diventano persone, non solo i modellini o le statuette sul rettangolo verde. E prima che tu te ne accorga, diventano per te come amici, parenti, cari… persone per cui vuoi fare qualcosa, fare sempre di più, persone a cui vuoi bene, tanto, tantissimo bene.
Davide Astori era uno di quelli. Quando e’ arrivato alla Fiorentina, e’ entrato subito nel mio cuore – con il suo sorriso, con i suoi occhi da favola, con il suo sguardo sereno. Il colore viola gli stava molto bene. E’ stato IL NOSTRO dal primo momento…

Leggi anche:  Champions League, Juventus-Ferencvaros 2-1: Morata risolve tutto al 90+2

E’ per questo che piango anche oggi, che non posso dormire tranquilla, che sento un enorme vuoto dentro… come se avessi perso un amico o un fratello. Ciao Davide, ciao mio Capitano. Non ti dimentichero’ mai, perche’ non e’ possibile dimenticare cio’ che porti nel cuore. Sarai il nostro capitano per sempre, sarai con me, con tutti noi.
Facci un sorriso dal cielo, Davide… e dacci la forza di continuare, di andare avanti – senza te, ma allo stesso tempo sempre con te al nostro fianco.

  •   
  •  
  •  
  •