Milan, la rivincita di Calhanoglu: da bidone a titolare inamovibile e uomo gol

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Calhanoglu con il Chievo ha messo a segno il suo terzo goal in campionato, il secondo consecutivo se si tiene conto anche di quello fatto a Londra. Con Gattuso molti giocatori definiti dei “bidoni” si stanno prendendo delle rivincite. Uno di questi è Calhanoglu pagato 22 milioni quest’estate.
Possiamo dire quindi che Fassone e Mirabelli ci avevano visto lungo quest’estate quando sono andati in Bundesliga a prendere il giocatore turco. Comunque un pò di ambientamento ad un campionato un pò diverso come quello italiano ci può stare. Goal come quello messo a segno a Londra erano la normalità quando giocava con la maglia del Bayer Leverkusen.   Ad essere rigenerato dalla cura Gattuso sembra essere tutta la squadra. Con l’ex tecnico di Palermo e Pisa, il sogno champions è ancora possibile.  Certo, il calendario di questi ultimi due mesi non è semplice. Dopo la sosta per la nazionale Gattuso è atteso dalla difficilissima trasferta di Torino contro la Juventus, poi il 4 aprile c’è il derby con l’Inter da recuperare e la sfida contro il Napoli che è in piena lotta per lo scudetto.

Leggi anche:  Roma, Dzeko ancora positivo: potrebbe saltare anche il Napoli

Calhanoglu elemento imprescindibile della rosa di Gattuso

Calhanoglu è un giocatore ritrovato. Gattuso non può farne a meno. Ormai il giocatore turco è diventato inamovibile. Da quando ringhio è sulla panchina rossonera, Calhanoglu viene sempre schierato nell’undici titolare.  Solo una sua squalifica o un suo infortunio potrebbero metterlo fuori squadra. Nelle prime partite di campionato Montella faceva alternare il giocatore turco con Jack Bonaventura. Ora invece l’ex atalantino e il giocatore turco giocano insieme.

In questo momento stiamo vedendo il vero Calhanoglu, ammirato anche dai tifosi del Bayer Leverkusen in Bundesliga. Quando giocava in Germania era anche uno specialista delle punizioni e dei calci di rigore. Al momento in Serie A non ha ancora messo a segno un goal su calcio piazzato o dal dischetto. Gattuso potrebbe anche decidere di far battere i rigori a Calhanoglu dopo l’errore contro il Chievo di Franck Kessie.

  •   
  •  
  •  
  •