Morte Astori, fischi e urla nel minuto di silenzio in Psg-Real e Liverpool-Porto

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

La decenza non si vede nemmeno dinanzi alla scomparsa di una persona. Incredibile quanto accaduto in questi giorni: dallo striscione vergognoso esposto a Bari dai tifosi dei Galletti, alle dichiarazioni senza ritegno di Dani Alves, il quale ha affermato di “non essere rimasto turbato dalla morte di Davide Astori in quanto ogni giorno muoiono milioni di bambini senza ricevere la stessa attenzione.” Non si possono mettere certe cose e certe situazioni sullo stesso piano. Dani Alves, grande campione sul terreno di gioco, grandi muscoli da calciatore, ma piccolo uomo con un piccolo cuore; il terzino brasiliano ha stupito tutti con quella affermazione in conferenza stampa, soprattutto considerando l’omaggio che ha reso lo stesso giocatore ex Barcellona e Juve, offerto ad Antonio Puerta, altro calciatore tragicamente scomparso nel 2008. Ma quanto accaduto ieri sera allo stadio dei Principi di Parigi e ad Anfield a Liverpool ha sconvolto praticamente il mondo del calcio; durante il minuto di silenzio in memoria di Davide Astori, i tifosi si sono resi protagonisti in negativo, fischiando e urlando dagli spalti, mentre sul terreno di gioco i calciatori si stringevano in un unico grande abbraccio, ricordando un grande collega ed una grande persona che tristemente è volata via, lasciando qui sulla Terra la propria famiglia, con una figlia di 2 anni che non rivedrà mai più suo padre. Le lacrime scorrevano sui volti di Verratti e Thiago Motta, compagni di Nazionale di Astori mentre intorno a loro si scatenava il minuto dei fischi e della vergogna a rovinare un momento di commemorazione. Ormai non ci si può stupire più di nulla. Dalla serata di ieri sera, si evince che dalla tristezza alla vergogna il passo è molto breve. Ed i tifosi di PSG e Liverpool hanno dimostrato quanto il mondo del pallone stia velocemente proseguendo la corsa verso l’autodistruzione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Precedenti Inter Real Madrid, tutto ciò che c'è da sapere sulla sfida di stasera