Scomparsa Astori: terribile post social su un gruppo anti-Napoli. Dov’è la dignità?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

FLORENCE, ITALY - JANUARY 05: Davide Astori of ACF Fiorentina in action during the serie A match between ACF Fiorentina and FC Internazionale at Stadio Artemio Franchi on January 5, 2018 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
Dopo la scomparsa di Davide Astori, 31 enne capitano della Fiorentina, che lascia la moglie Francesca e la piccola Vittoria, tutte le tifoserie d’Italia, si stanno stringendo in frasi di vicinanza per la famiglia e la società viola.

Non mancano tuttavia le eccezioni con Facebook che si conferma ricettacolo di commenti e insulti anche in un momento drammatico. Basta vedere cosa è accaduto su un gruppo anti Napoli denominato “Che ca…ha vinto il Napoli” in cui è apparso un post davvero di cattivo gusto con questa frase: “Wa Astori…nun putiv murì ajer primm e Napoli-Roma…ce faciv nu regal!!!” . Una frase davvero deprimente. Immediata la reazione della community con tanto di minacce di denunce penali all’autore .  Quest’ultimo, dopo aver ottenuto i suoi “mi piace” ha cancellato il post ma ormai il danno è fatto.

Leggi anche:  Torino: dentro i giovani, bene con Singo ora tocca a Segre!

Di certo, una vicenda davvero poco edificante che conferma quanto i social possano essere fonte di odio, frustrazione e mancanza di rispetto nei confronti di quelle persone che sono rimaste colpite per la prematura scomparsa di una persona cara. Il Napoli e la città di Napoli hanno espresso la loro solidarietà alla famiglia di Astori (la compagna Francesca è napoletana) e alla Fiorentina. Non a caso, ieri, non mancavano sciarpe partenopee fuori dallo stadio Franchi insieme a quelle di tante altre tifoserie unite nello stesso dolore.

  •   
  •  
  •  
  •