Juventus-Napoli, le ultime sulle formazioni: Higuain unica punta, dubbio Hamsik

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
juventus-napoli

Foto Getty Images © scelta da SuperNews


Juventus-Napoli
è il match clou della trentaquattresima giornata di Serie A: all’Allianz Stadium di Torino, con fischio d’inizio previsto per le ore 20.45, si affrontano la prima e la seconda potenza del massimo campionato, con la possibilità di sancire già da stanotte alcuni importanti verdetti.
I bianconeri sono reduci dall’opaca prestazione di Crotone di mercoledì sera, nella quale, dopo essere passati in vantaggio con Alex Sandro, furono raggiunti dai pitagorici grazie ad una rovesciata alla Cristiano Ronaldo di Simy Nwankwo. La sfida in terra calabra avrebbe potuto lasciare invariato tra le due compagini lo score di sei lunghezze, ma i partenopei hanno colto l’occasione per avvicinarsi minacciosi alla Vecchia Signora, vincendo, senza qualche difficoltà, contro l’Udinese nel 4-2 del San Paolo di quattro giorni fa.
La Juventus vanta la miglior difesa, avendo subito solamente 19 reti, ma anche il miglior attacco, in virtù delle 78 reti siglate. Come il Napoli, è “caduta” due volte nell’attuale stagione, in seguito al k.o. interno contro la Lazio e quello esterno contro la Samp; i partenopei invece si sono arresi proprio ai bianconeri, nel match di andata in terra campana, e in casa contro la Roma.

In Serie A, la gara Juventus-Napoli si disputa per la 161esima volta: bilancio nettamente a favore della Vecchia Signora, che vanta 75 successi, 37 invece le affermazioni degli azzurri, mentre 48 i pareggi; nel massimo campionato, la vittoria dei partenopei a Torino manca dalla stagione 2009/10, in quel 3-2 rifilato dalla compagine allora allenata da Walter Mazzarri: al doppio vantaggio bianconero siglato da Trezeguet e Giovinco, i campani riuscirono a ribaltare il risultato in virtù della doppietta di Hamsik e la rete di Datolo.
A dirigere l’incontro Juventus-Napoli è stato designato il signor Gianluca Rocchi della sezione di Firenze: 32 i precedenti con i bianconeri per il fischietto toscano, si segnalano 26 successi, 3 pareggi ed altrettante sconfitte; 34 invece le gare dei partenopei dirette dall’arbitro in questione, si contano 16 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte.
Rocchi in carriera ha diretto già tre volte Juventus-Napoli, nelle stagioni 2007/08, 2013/14 e 2016/17: in tutti e tre i casi i bianconeri hanno sempre vinto, rispettivamente per 1-0, 3-0 e 2-1.

Le probabili formazioni di Juventus-Napoli, match scudetto della 34esima giornata

Il tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri, recupera Mandzukic e Pjanic, assenti nella sfida in terra calabra dello scorso mercoledì, ma dovrà rinunciare a De Sciglio, il cui campionato è ormai segnato per l’infortunio occorsogli nella sfida di ritorno dei quarti di Champions League contro il Real Madrid, Sturaro, out per un fastidio al tendine d’Achille, e Marchisio, fermo per un problema fisico. Nel 4-2-3-1 disegnato dal tecnico livornese, spazio a Buffon tra i pali, che rientra dopo aver lasciato a Crotone la custodia della porta bianconera a Szczesny, difesa a quattro composta da Benatia e Chiellini coppia centrale, con la novità Howedes esterno di destra e Alex Sandro esterno di sinistra. Pjanic e Khedira gestiranno le operazioni a centrocampo. A supporto di Higuain unica punta, ci saranno Douglas Costa, Mandzukic e Dybala.

Il tecnico dei campani, Maurizio Sarri, ritrova Koulibaly, che ha scontato la squalifica inflittagli dal Giudice Sportivo; unico assente è il lungodegente Ghoulam. Nel modulo a specchio dei partenopei, Reina in porta, difesa con Albiol e Koulibaly centrali, mentre Hysaj e Mario Rui terzini; Jorginho dirigerà le operazioni in mezzo al campo, con Allan e Hamsik a sostegno. Tridente d’attacco composto da Mertens punta centrale, con Callejon e Insigne ai lati.

Probabili formazioni Juventus-Napoli, domenica 22 aprile ore 20.45

Probabili formazioni Juventus (4-3-3): Buffon; Howedes, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Douglas Costa, Mandzukic, Dybala; Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Barzagli, Rugani, Lichtsteiner, Asamoah, Bentancur, Cuadrado, Bernardeschi, Matuidi. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Probabili formazioni Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Sepe, Rafael Cabral, Maggio, Tonelli, Milic, Chiriches, Zielinski, Rog, Diawara, Machach, Ounas, Tonelli, Milik. Allenatore: Maurizio Sarri.

 

  •   
  •  
  •  
  •