Juventus, tifosi contro Allegri sui social: “Dimettiti”

Pubblicato il autore: Luigi Circiello Segui

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Massimiliano Allegri head coach of Juventus FC looks on during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Bufera sul tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, dopo lo 0-1 casalingo col Napoli, che ha portato i partenopei ad una sola lunghezza sciupando cosi il vantaggio di 4 punti e, con un finale di campionato più agevole e sulle ali dell’entusiasmo, reso ora gli uomini di Sarri favoriti per il titolo.

I tifosi juventini, già poco dopo il fischio finale della gara, hanno iniziato a criticare Max Allegri, recriminando per l’atteggiamento rinunciatario della squadra e quindi giudicando il mister “colpevole” d’essersi accontentato del pari e aver di conseguenza impostato in tal senso la squadra sacrificando, tra l’altro, il gioco e lo spettacolo. “I processi, le colpe, le ipotesi non contano. Conta solo continuare a lavorare per vincere“: questo il tweet che ha scatenato le critiche e le polemiche dei molti tifosi, fino ad invocare da gran parte di essi, le dimissioni immediate o a fine stagione.

Allegri in conferenza stampa difende i suoi giocatori dalle critiche ma non sa che è lui quello criticato in quanto ha sbagliato tutto dalla formazione ai cambi” e ancora: “Mister ce la facciamo almeno a vincere la coppa italia“, e cosi via in un crescendo di rabbia ma anche di angosce da parte dei tifosi per un finale di stagione che da entusiasmante e vittorioso su più fronti si sta rivelando pieno di incertezze.

Il tutto, occorre ricordarlo, a pochi giorni dalla bruciante eliminazione dalla Champions League e dal pari esterno col Crotone, che di certo non hanno reso agevole la preparazione di questo finale di campionato e, sopratutto, del big match col Napoli.

Tra Allegri ed i propri tifosi, tuttavia, l’amore non è mai sbocciato sin dalla presentazione in sostituzione di Antonio Conte nell’estate del 2014 ad oggi e, nonostante tre Scudetti ed altrettante Coppe Italia più una Supercoppa Italiana e sopratutto due finali di Champions, nei momenti di difficoltà il tecnico è stato sempre oggetto di critiche e polemiche: evidentemente il pragmatismo del suo gioco non hanno mai convinto la piazza, abituata si a vincere, ma anche ad ammirare una squadra che gioca a calcio ed entusiasma, cosa che ieri sera è riuscita solo al Napoli.

Occorre, tuttavia come ha detto Allegri, mettere da parte le polemiche e sostenere compatti la squadra: le ultime gare di campionato sono molto difficili, in particolare per le trasferte di Milano contro l’Inter e all’Olimpico contro la Roma. E’ necessario che i tifosi stiano vicini alla squadra per sostenerla, anche perchè c’è la finale di Coppa Italia contro il Milan, che sarà anch’egli agguerrito per riscattare una stagione non proprio esaltante.

  •   
  •  
  •  
  •