Milan, si riparte dal dieci: “miccia” Çalhanoglu per innescare Higuain

Pubblicato il autore: Gioacchino Lepre Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo il k.o. esterno rimediato al San Paolo di Napoli per 2-3, Rino Gattuso ed il suo Milan hanno intenzione di cambiare marcia, mostrando di aver appreso la lezione impartita dai partenopei. Dopo un’ora di buon calcio, infatti, i rossoneri sono crollati sotto il piano del gioco, dell’intensità e soprattutto dell’attenzione, facendosi rimontare di tre reti dagli avversari e, di fatto, tornando a casa a mani vuote.

Fattore Çalhanoglu

Arma in più per il Diavolo, in vista del match di venerdì sera contro la Roma di Di Francesco, sarà il numero dieci turco Hakan Calhanoglu. Assente nella trasferta di Napoli, il trequartista rossonero – impiegato a sinistra nel tridente disegnato da Gattuso – è pronto a scendere in campo, dando il suo contributo sia in zona goal, provando a sfornare assist vincenti per il Pipita Gonzalo Higuain (che è a caccia del suo primo centro in serie A con la maglia del Milan) sia in fase di ripiegamento, coprendo lungo il suo out di competenza.

Leggi anche:  Quel giallo che pesa come un macigno: Romero contro la sua ex Juventus non ci sarà domenica

Un Pipita troppo isolato quello visto a Napoli, e che necessita dunque di maggiore apporto in zona goal: l’estro di Çalhanoglu può rappresentare un fattore in tal senso, con il turco in grado di esaltare i tagli, capire i movimenti, dialogare, insomma, con Gonzalo Higuain.

Caldara dal primo minuto

Non solo  Çalhanoglu tra i volti nuovi, per il Milan, rispetto alla gara di Napoli: in difesa spazio al neoacquisto Mattia Caldara, anche lui come Higuain arrivato dalla Juventus, che prenderà il posto di Mateo Musacchio, apparso spaesato e in affanno nella gara di sabato scorso.

 

  •   
  •  
  •  
  •