Rebus Milinkovic, dove andrà il serbo? Il Milan sogna il grande colpo a centrocampo

Pubblicato il autore: Gioacchino Lepre Segui
Sergej Milinkovic Savic segna il gol del 3-1 21-01-2018 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Chievo Verona allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Chievo Verona at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Sergej Milinkovic Savic – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Smentite, indiscrezioni, tattiche di mercato e offerte “indecenti”. Tutto attorno ad un solo uomo di mercato, tutto intorno a lui, Sergej Milinkovic Savic, il profilo (non potrebbe essere altrimenti) più interessante di questa finestra estiva di calciomercato. Numeri da record quelli del giocatore serbo, che ha incantato tutti per costanza di rendimento nell’ultima stagione di serie A, mettendo in mostra il suo strapotere fisico e le doti tecniche d’un repertorio destinato a crescere.
Sì, perché Milinkovic ha solo 23 anni e sono tanti (e blasonati) i club che hanno messo gli occhi sul talento serbo, convinti che un giocatore così giovane, e già così forte, rappresenti più di un semplice valore aggiunto per la propria squadra.

Le dichiarazioni di Lotito

Intanto da casa Lazio – club proprietario del cartellino del serbo – il presidente Lotito fa il punto sulla situazione Milinkovic: “Sergej Milinkovic-Savic vale molto di più di Pogba; finora nessuno si è fatto avanti: non mi sono arrivate offerte ufficiali né dal Milan, né dalla Juve e tanto meno dal Real Madrid o dallo United”.

Leggi anche:  Inter-Juventus: precedenti e statistiche del derby d'Italia

Tattica di mercato o pura verità? Resta il fatto che Lotito ha parlato solo di offerte “indecenti” per Milinkovic e che, qualora queste arrivassero alla sua scrivania, potrebbero far vacillare le sue intenzioni, spingendolo a cedere il talento serbo.

A ciascuno il suo

E’ pur vero, però, che i club interessati a Milinkovic hanno tutti delle “grane interne” (a centrocampo) da risolvere, eccetto il Milan: lo United è in dissidio con Pogba, e deve sbrigarsi a risolvere i nodi con il francese, visto che è già cominciato il countdown della chiusura del mercato in Premier; a Madrid, invece, sono forti le turbolenze tra il Real e Modric, con l’Inter pronta ad approfittare della situazione, soffiando alle Merengues il talento croato. Infine le due italiane forti su Milinkovic: la Juventus, che punterebbe sul serbo solo in caso di partenza di Pjanic e il Milan, che è però il club con meno utili disponibili tra quelli citati e sempre sotto la lente d’ingrandimento dell’Uefa, in merito ai parametri inerenti al Fair Play finanziario.

Leggi anche:  Coppa Sudamericana, la finale sarà Lanús-Defensa y Justicia

Il prezzo

Anche a tal proposito Lotito è stato chiaro, ritornando al tema offerte “indecenti”: “Sia chiaro, non mi interessano contropartite tecniche o formule tipo prestito. Lo scorso anno, il 29 agosto, rifiutai un’offerta da 110 milioni di euro. A quanto è stato venduto Pogba al Manchester? 105 più cinque? E allora Milinkovic vale di più”.

Parole, queste, che sembrano dunque escludere la possibilità di un approdo di Milinkovic al Milan (che invece diversi bookmakers danno come la destinazione più accreditata), specie riascoltando le dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa da Leonardo, che tuonava con un perentorio: “Non possiamo permettercelo”. Anche qui, forse, un velo di tattica.

Il piano del Milan

Il Milan, nel mentre, ha dato il via al programma cessioni, con il trasferimento di Nikola Kalinic all’Atletico Madrid, per rimpinguare così le proprie casse; sono diversi i giocatori rossoneri inseriti nella lista trasferimenti, da Carlos Bacca ad André Silva, ma ad ogni  modo serviranno parecchi liquidi, un’offerta “indecente” appunto, per allentare la presa di Lotito che vuole tenersi stretto il suo gioiellino serbo che vale più di 100 milioni…

Leggi anche:  Inter-Juventus 2-0, la Moviola del match: gol in fuorigioco Juve e proteste sul gol di Vidal

  •   
  •  
  •  
  •