Juventus-Bologna, Pjanic affonda ancora i suoi tacchetti ma il Var è spento?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Sabato 29 settembre primo scontro diretto tra Juventus e Napoli, che non molla, la fuga solitaria della Vecchia Signora verso l’ennesimo Scudetto. La squadra di Ancelotti, sembra che abbia preso una sua mentalità vincente, convinzione, ed è alla terza vittoria consecutiva, con 7 reti segnate, ed una sola subita, peraltro su rigore. La sconfitta di Genova con la Samp, ha dato una scossa, e sabato, vedremo se sarà all’altezza della Juventus che sta battendo tutto e tutti.

Una vigilia quella del big match di sabato ancora una volta condizionata dalle polemiche arbitrali. Il riferimento è a Juventus-Bologna. Di chi parliamo? Di Miralem Pjanic, che affonda la propria caviglia e fa sentire i tacchetti al calciatore del Bologna Krejci. E l’arbitro Mariani? un semplice cartellino giallo. E non è la prima volta che il regista bosniaco, invece di prendere il pallone, colpisce gli avversari. Anche col Parma, accadde lo stesso. E non fu neanche richiamato. Come si dice, a pensar male si fa peccato, ma come si fa a negare l’evidenza? Fatto sta che sabato ci sarà alle 18 il primo appuntamento per lo Scudetto, e se la Juve vince, già si mette a più sei sull’instancabile Napoli. Speriamo non ci sia bisogno del Var

  •   
  •  
  •  
  •