Claudio Lotito, che impresa in aeroporto: volo pronto al decollo bloccato per farlo salire

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il potere di Claudio Lotito. Il presidente della Lazio si è reso protagonista di un curioso episodio avvenuto ieri pomeriggio all’aeroporto di Roma-Fiumicino. Il volo Alitalia delle 14 era già con i motori accessi e stava per decollare quando è stato clamorosamente fermato per aspettare Claudio Lotito. Secondo quanto riporta il sito LaLaziosiamonoi.it, il patron biancoceleste era in compagnia di Maurizio Carrasco, presidente della Federazione medico sportiva italiana, ed aveva in programma un incontro importante in serata nella sede del CONI a Milano. Prima il ritardo, poi una telefonata per bloccare l’aereo e infine il portellone che si riapre per farlo salire. Lotito fa sempre parlare di sè.

Lotito è eleggibile, il giudizio della Corte Federale. Buone notizie per il presidente della Lazio che può essere eletto nel consiglio federale della Lega Serie A alle prossime elezioni del 22 ottobre. Il Collegio di Garanzia del Coni aveva dichiarato Lotito incandidabile sui tre mandati per la legge numero 8. Su richiesta del procuratore federale, la Corte Federale della FIGC ha stabilito, in base all’articolo 34 dello statuto, che Lotito può sedersi in Consiglio. Nel frattempo Gabriele Gravina, unico candidato alla presidenza della FIGC, si è espresso così sulla presenza ingombrante del patron della Lazio: Lotito? È uno dei tanti presidenti. Merita rispetto. Io non amo le ombre, non amo le ingerenze, amo le condivisioni. Nel momento in cui si supera il limite della condivisione e si arriva alla prepotenza, all’arroganza, da parte mia c’è totale chiusura”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Portogallo, UFFICIALE il giocatore positivo al Covid-19, addio Europeo