Giampiero Ventura al Chievo, l’ex c.t. della Nazionale pronto a subentrare a D’Anna

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui
VERONA, ITALY - OCTOBER 01: Lucas Castroof AC Chievo Verona celebrates after scoring his team's first goal during the Serie A match between AC Chievo Verona and ACF Fiorentina at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 1, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

L’ex c.t. della Nazionale italiana Giampiero Ventura sarebbe a un passo dal diventare l’allenatore del Chievo. L’esonero di Lorenzo D’Anna a seguito della sconfitta rimediata in casa del Milan ha lasciato la panchina dei veronesi vacante. D’Anna era subentrato il 29 aprile 2018 al posto dell’esonerato Rolando Maran. Ma in questo inizio di stagione il ruolino di marcia della squadra clivense è stato a dir poco pessimo, con appena due pareggi e sei sconfitte all’attivo. Se si aggiungono a questa situazione deficitaria anche i 3 punti di penalizzazione comminati al Chievo per il caso plusvalenze ecco che la situazione per il club di Campedelli si fa drammatica, ancorato all’ultimo posto a -1. Tra i nomi che si erano fatti inizialmente per la panchina dei Mussi Volanti spuntavano quelli di Beppe Iachini, già allenatore del Chievo tra l’estate del 2007 e il novembre 2008, e, soprattutto, di Giampiero Ventura, il tecnico del fallimento mondiale dell’Italia. Il secondo è al momento favorito e sarebbe un ritorno inatteso dopo la fallimentare esperienza alla guida della Nazionale. Il sito di Alfredo Pedullà riporta che è già avvenuto un incontro tra Ventura e i dirigente del club, con esito positivo. La virata sarebbe stata forzata dal naufragio della trattativa per Iachini, che fino a poco tempo fa era la scelta principale per la panchina dei clivensi.

Leggi anche:  F1, Rob Smedley: "Si presentò dicendo che avrebbe eguagliato Schumi"

L’ex c.t. Ventura, ai microfoni della trasmissione “Pressing”, si era mostrato disposto a iniziare da capo una nuova avventura: “Mi auguro che la mia carriera non sia finita. Non posso pensare che due sconfitte (quelle con Spagna e Svezia, ndr) cancellino 35 anni della mia vita. Non posso pensare che attenuino la mia voglia. Ho grande voglia di tornare in campo per dare risposte, ho delle scariche di adrenalina pazzesche. Ho ricevuto delle proposte, adesso vediamo. Ho fatto un’estate lunga e preferisco non ripetere questa esperienza“.

Ventura non allena da quasi un anno, ovvero dalla famigerata partita Italia-Svezia di San Siro che ci è costata l’ingresso alla fase finale del Mondiale in Russia. Non gode certamente della stima e della simpatia del pubblico, soprattutto per la querelle legata alle sue dimissioni dalla guida tecnica della Nazionale, arrivate solamente due settimane dopo il fallimento mondiale. Nella sua carriera il 70enne tecnico di Genova ha allenato una miriade di squadre, mai di prima fascia. Ha allenato tra le altre Lecce, Cagliari, Sampdoria, Udinese, Napoli e, tra le ultime, il Pisa in Serie B, il Bari del dopo Conte e il Torino, alla cui guida è stato dalla stagione 2011-2012 fino a quella 2015-2016 con alterne fortune. Aspettiamo comunque le prossime ore per vedere se si concretizzerà il clamoroso ritorno di Ventura sulla panchina di una squadra italiana.

  •   
  •  
  •  
  •