Squalificati Serie A 35°turno: graziato Romagnoli. Un solo turno di stop per il capitano del Milan

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello

 

Squalificati Serie A: gli assenti del prossimo turno. Dopo il doppio posticipo di ieri sera è andata in archivio la 34.a giornata di Serie A. Oggi è tempo di dare uno sguardo al comunicato del Giudice Sportivo in merito agli squalificati che salteranno la 35.a giornata di Serie A. Il turno verrà aperto dal derby della Mole tra Juventus e Torino e si concluderà con il posticipo del lunedì tra Milan e Bologna.

Squalificati del prossimo turno

Squalificati Serie A. Nel turno di campionato appena concluso sono stati due i calciatori espulsi: Romagnoli (Milan) e Ramirez (Sampdoria). Il capitano del Milan, Romagnoli, è stato espulso contro il Torino e ‘graziato’ dal Giudice Sportivo in quanto dopo l’applauso ironico diretto all’arbitro Guida ha ricevuto solo un turno di squalifica ed un’ammenda di 1.500 €; il centrocampista della Sampdoria, Ramirez, è stato espulso contro la Lazio e salterà la trasferta di Parma. Sono 11 gli altri calciatori squalificati: Mbaye e Soriano (Bologna), Leris e Barba (Chievo), Vicari (Spal), Sala e Tonelli (Sampdoria), Lulic (Lazio), Moretti (Torino), Samir (Udinese) e Peluso (Sassuolo). Mbaye e Soriano ammoniti contro l’Empoli salteranno il monday night contro il Milan; Leris e Barba ammoniti contro il Parma salteranno l’impegno casalingo di sabato pomeriggio contro la Spal; Vicari ammonito contro il Genoa salterà la trasferta di Verona contro il Chievo; Sala e Tonelli ammoniti contro la Lazio salteranno la trasferta di Parma; Lulic ammonito contro la Sampdoria salterà la sfida dell’Olimpico contro l’Atalanta; Moretti ammonito contro il Milan salterà il derby della Mole di venerdì sera; Samir ammonito contro la Lazio salterà l’anticipo di sabato contro l’Inter e infine Peluso ammonito contro la Fiorentina salterà la sfida casalinga contro il Sassuolo. Inoltre è stata inflitta un’ammenda di ben 20.000 € al tecnico del Torino, Walter Mazzarri, per aver contestato l’operato del direttore di gara con urla e gesti plateali.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bari, che acquisto dal calciomercato! La punta che mancava, ora si può sognare