Cassano ribadisce: “L’Inter vincerà lo scudetto, Ibrahimovic è rimasto legato al Milan. Sarri è un normale allenatore”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui


Cassano
è stato intervistato da Sky Sport e ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato a tutto tondo delle tre storiche del calcio di casa nostra, ovvero Inter, Milan e Juventus.

Cassano analizza il momento dell’Inter

Cassano parla innanzitutto di una delle squadre per cui ha dichiarato di essere tifoso fin da bambino, l’Inter. L’ex pibe di Bari è stato entusiasta nel parlare di Antonio Conte e poi si è soffermato sulla coppia Lukaku-Lautaro e sul baby Esposito: “E’ un top allenatore, è un valore aggiunto per le squadre che lui allena. Riaccende la grinta e l’agonismo in ogni giocatore”. “Lukaku mi ha impressionato veramente tanto, difende palla e fa salire la squadra come solo i veri centravanti sanno fare. L’Inter può contare anche su un altro top attaccante come Lautaro, ne sentiremo parlare per anni. Il merito della coppia d’attacco della squadra di Conte è solo di Ausilio, che è riuscito a portare i calciatori adatti e funzionali al progetto tecnico di conte. Poi c’è Esposito che è un calciatore che rispecchia l’animo che vuole Conte in campo”.

Cassano: “Ibrahimovic può dare tanto al Milan”

Cassano su Ibrahimovic: “L’arrivo di Ibrahimovic sicuramente porterà entusiasmo e può ravvivare una squadrea che dopo la sconfitta di Bergamo è depressa, con il suo arrivo i compagni potranno rendere al 110%. Se devo prendere in considerazione l’attuale rosa del Milan, gran parte dei calciatori presenti per il blasone del club non merita di giocare con i colori rossoneri. Ibra è uno molto esigente e vuole il massimo dai suoi compagni, altrimenti sono dolori per tutti, lui può fare la differenza anche a 38 anni”

Cassano definisce Sarri un allenatore normale

Cassano parla anche di Sarri: “Sarri lo ritengo un allenatore normale, per me non è al top come altri allenatori (Guardiola) anche perchè è partito dalla Serie B e dalla Serie C. In questo campionato la Juventus ha 10 punti in più grazie a Dybala e Higuain”. Poi chiude sul discorso Champions: “Alla Juventus vogliono solo vincere ma per vincere la Champions League ci sono almeno 5-6 club più forti della Juve, la vedo molto difficile che possa vincere la Champions”.

  •   
  •  
  •  
  •