Albertini lancia l’allarme: “Serie A cancellata? È un’ipotesi”

Pubblicato il autore: Vinz Segui

Demetrio Albertini, attuale Presidente del settore tecnico della Federcalcio, non esclude la possibilità di cancellare la stagione di campionato. Direttamente sulle pagine del sito ufficiale del Barcellona, l’ex centrocampista del Milan che in passato ha indossato per 5 partite la maglia blaugrana, apre le porte allo scenario peggiore per tutti i tifosi del calcio.
Albertini offre una testimonianza di come è stata inizialmente affrontata l’emergenza in corso: “Quando abbiamo scoperto che il nord Italia stava diventando un’area a rischio, e prima che il governo vietasse gli spostamenti, ci siamo trasferiti in Toscana, vicino Coverciano, dove ho anche il mio ufficio. Venire qui è stata l’opzione migliore, anche per poter continuare a lavorare per la FIGC”.

Cancellare la stagione è un’ipotesi possibile

L’Associazione italiana calciatori ha richiesto lo stop agli allenamenti fino a quando l’emergenza sanitaria non sarà finita ma il continuo diffondersi del coronavirus rischia di far saltare tutto il campionato di Serie A. Cancellare la stagione è l’ipotesi che tutti vogliono evitare ma non è possibile escluderla a priori, vista l’emergenza sanitaria globale. Albertini dichiara: “Con il calcio fermo in Italia, per ovvie ragioni, il nostro lavoro è cercare di rispondere alla domanda di milioni di tifosi: quando riprenderà il campionato? Il nostro obbiettivo è puntato su metà maggio, ma ci sono tanti possibili scenari”.

Le altre soluzioni per terminare la stagione

L’ex centrocampista della Nazionale in collaborazione con Gravina analizza in maniera quotidiana ogni soluzione possibile: “Non possiamo scartare l’opzione che la Serie A si giochi nel corso dell’estate, che si giochino playoff e playout, o che l’intera stagione sia cancellata. Stiamo lavorando a tutte le soluzioni ma è difficile ragionare sulle date in questo clima di incertezza. La salute, comunque, viene sempre prima di tutto”.

  •   
  •  
  •  
  •