Di Canio boccia Skriniar: “Sa solo marcare, con l’avversario lontano va in crisi”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Mezza Europa considera il difensore slovacco dell’Inter, Milan Skriniar, uno dei migliori al mondo. Ciò è indiscutibile ma il calciatore nerazzurro, non è esente da critiche illustri. Paolo Di Canio ha criticato senza mezze misure Skriniar riguardo un’aspetto tattico ricorrente in campo, ovvero quando ha l’avversario lontano e non in marcatura. Intervistato da Sky Sport, Di Canio ha dichiarato le seguenti parole, lasciando intendere che l’ex Sampdoria non sia il difensore perfetto come in molti lo descrivono:

Credo che noi non dobbiamo solamente esaltare solo alcune giocate, perché a fare la differenza sono poi i dettagli. Skriniar è bravo, è bravissimo in fase di marcatura, a starti addosso. Ma quando poi ha l’avversario lontano non sa più cosa fare, va in confusione. Lo avete visto contro il Barcellona e contro la Lazio. Con la Juve – afferma Di Canio – doveva schiacciarsi sul fondo e intercettare il cross di Matuidi che gli passa a un centimetro e invece lui toglie il piedino…”. 

Ci sono dunque ancora degli aspetti da limare secondo Di Canio. Skriniar non è per l’ex Lazio il difensore perfetto di cui tutti parlano, ma il difensore ha ancora molto tempo per arrivare alla perfezione difensiva. Qualche imprecisione a 25 anni, è assolutamente perdonabile.

  •   
  •  
  •  
  •