I fratelli Esposito in diretta Instagram tra fantacalcio e sogni nel cassetto

Pubblicato il autore: Giuseppe Colicchia Segui

In queste settimane di quarantena sono molti i calciatori che si riversano sul web e sui social, specialmente su Instagram per rimanere in contatto con i propri tifosi. Questa sera sul profilo Instagram di Sos Fanta, il giornalista Fabrizio Romano ha avviato una diretta in compagnia dei fratelli Esposito, prima con Salvatore e poi con Sebastiano.
Il primo ospite della live è Salvatore Esposito, fratello maggiore di Sebastiano e centrocampista classe 2000 attualmente in forza al Chievo Verona in Serie B ma di proprietà della Spal.
Il tema fantacalcio è quello principale all’interno della live: “Il fantacalcio è una cosa che ho sempre fatto fin da piccolo” – dice Salvatore Esposito – “prima con mio fratello e i miei amici del quartiere, poi l’ho portata avanti nel tempo con i compagni di squadra. Ho preso mio fratello e lo metto sempre in tribuna per scaramanzia. Ad inizio anno lo mettevo sempre titolare e non entrava mai, una volta l’ho messo in tribuna per provare, è entrato e da lì l’ho messo sempre in tribuna. Anche contro il Genoa l’ho messo in tribuna ed ha fatto gol”.
“Ero primo ed adesso sono secondo. In attacco ho Ronaldo, è lui che mi sta trascinando. I miei due colpi sono stati Amrabat e Malinovskyi. Mi ha deluso un po’ Belotti. L’anno prossimo riprenderò mio fratello Sebastiano, sperando che rimanga in Serie A”. Poi scherza con i suoi colleghi e compagni di squadra: “Di sicuro non prendo Dickmann, non fa un assist neanche a pagarlo e prende solo cartellini gialli. Enrico Brignola lo prendiamo, se torna in Serie A col Benevento lo prendiamo”.
Secondo me Vignato ha grandissime qualità e il potenziale per sbocciare del tutto l’anno prossimo. Fa il fantacalcio con noi ma è più bravo in campo, al fantacalcio non è messo benissimo. Se dovessi arrivare in Serie A mi comprerei ma non mi schiererei mai in campo. Un rimpianto dell’asta è non aver preso Castrovilli“.
Obi è un disastro, prende tutti i giocatori di colore”.
Nel frattempo il fratello minore Sebastiano interviene in chat, invitando Salvatore a parlare del fantacalcio che hanno in comune: “Perché lui è primo e io sono ultimo, però non metto più la formazione. Lui si è comprato e si è messo contro il Genoa, il bastardo” (scherzano).
Passando al campo, i sogni nel cassetto: “Mi piacerebbe giocare in A, magari con mio fratello, però secondo me nello spogliatoio ce ne diremmo tante. Il sogno è quello di giocare insieme però so come funzionano gli spogliatoi e non sarebbe una cosa comodissima, magari quando saremo più grandi”.
“Per il fantacalcio in futuro io mi prenderei, magari qualche calcio piazzato… Mi ispiro a De Rossi e Pirlo anche se so che probabilmente non arriverò mai ai loro livelli. In rifinitura calcio sempre le punizioni, ce l’abbiamo un po’ nel Dna come famiglia. Lui ha imparato così, guardando me” (riferendosi a Sebastiano).
Il focus passa sul fratello minore e sull’esordio all’Inter: “Sarebbe stato meglio se non fossi andato a vederlo o se avessi giocato io, avrei avuto meno ansia e avrei sudato meno. Quando ha preso il rigore contro il Borussia sembravo un ultras, volevo entrare in campo. È stata una grandissima emozione ed ho fatto fatica a contenermi”.
“Ogni anno al fantacalcio ho sempre preso Totti, altrimenti non lo facevo. È il mio idolo ed ho anche la sua maglia tatuata”.
Capitolo Nazionale: “Giocare insieme in Nazionale è il sogno più grande, vale più di qualsiasi cosa. Già adesso che la indossiamo nelle categorie minori… non c’è cosa più bella”.

Seconda parte della live, la palla passa a Sebastiano Esposito: “È un bugiardo, non è vero che non mette più la formazione al fantacalcio (scherza ancora col fratello). Io ho preso Immobile, ci tengo tanto al fantacalcio e studio. Col Genoa mi sono schierato, leggere il mio nome con il + 3 è stato tanta roba. Con l’Udinese mi sono schierato ed è andata male (ride). Siamo tanto scaramantici. Un mio grande colpo è Boga, ci ha anche fatto gol contro. (Dopodiché scherza con Bastoni che interviene in chat). Meglio al fanta o alla Play? Secondo me sono più bravo alla Play”.
“Per l’asta studio, 3-4 giorni prima mi segno gli obiettivi. Se voglio un giocatore è mio, spenderei qualsiasi cifra. Dell’Inter ho preso Handanovic, de Vrij e Skriniar“. Esposito conclude la live con un messaggio: “Mi raccomando, continuiamo a giocare al fantacalcio e restiamo a casa!

  •   
  •  
  •  
  •