Le scommesse salveranno il calcio? La FIGC vuole 1% come soluzione

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il mondo delle scommesse sarà la cura per il mondo del calcio? Forse si. Questa idea sta balenando sempre di nella Lega Calcio e pure nella FIGC. Le organizzazioni calcistiche italiane più importanti stanno cercando di creare un “fondo salva calcio”, in modo da ottenere dei ricavi importanti per sconfiggere la crisi coronavirus.

I match non vengono giocati e le squadre non sono dunque impegnate. I ricavi stanno a zero e si sta cercando di tutto pur di ottenere dei guadagni in più, per quando l’attività riprenderà. L’obiettivo è quello di organizzarsi prima senza aspettare troppo. La FIGC ha proposto per l’appunto, un fondo salva calcio tramite il presidente Gravina. A Radio Cusano TV, il presidente della FIGC ha dichiarato:

Non possiamo chiedere soldi al governo perché sappiamo benissimo che ci sono altre priorità in questo momento. Chiediamo però la costituzione del fondo. Con risorse della FIGC, che farà sacrifici importanti in questo momento, e risorse che devono derivare dalle scommesse”. 

Gravina ha poi aggiunto che servirà l’1% dalle scommesse per ammortizzare i costi della crisi dovuta al coronavirus, soluzione già attuata in Francia. Ciò porterebbe al ricavo di 104 milioni di euro in un momento di normalità per quanto concerne lo svolgimento delle partite, dato che nel 2019 il guadagno delle scommesse ammontava a 10,4 miliardi di euro nel reparto calcistico. Nel 2020 sarà diverso, ma dal mondo delle scommesse possono arrivare dei soldi che faranno da salvagente per il nostro calcio.

  •   
  •  
  •  
  •