Milan, in bilico il futuro di Ibrahimovic

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Da quando è tornato al Milan nella sessione invernale di mercato, Zlatan Ibrahimovic ha portato grandi benefici al mondo rossonero, facendosi trascinatore di una squadra sull’orlo del precipizio. Il suo ritorno è stato tanto atteso, al punto che Boban e Maldini lo hanno corteggiato per mesi, riuscendo nell’impresa. Il vento, però, sta cambiando e si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile ennesimo addio al mondo rossonero. Questo perché Boban è stato allontanato e Maldini potrebbe chiudere la sua esperienza a Giugno, portando incertezza sul futuro di Ibrahimovic. Lo svedese, attualmente, non si trova in Italia, ma in patria, dove sta affrontando la quarantena da Coronavirus con la propria famiglia e, una volta fatto rientro a Milano, parlerà con la nuova dirigenza. Le voci che girano al momento, sono quelle di un Ibrahimovic non intenzionato a rinnovare il contratto con i rossoneri, turbato dai nuovi assetti societari e non gradendo l’allontanamento di Boban. Ibra, quindi vorrà parlare con Gazidis e capire come sarà allestita la prossima rosa e chi ci sarà in panchina la prossima stagione. Vuole garanzie.

Per il futuro di Zlatan Ibrahimovic sta pensando seriamente di lasciare il calcio giocato, avendo sul tavolo diverse offerte. La più suggestiva, ma anche la meno calda, è sicuramente quella di abbracciare il progetto di Berlusconi e Galliani, raggiungendoli al Monza, ma anche quella di vederlo come allenatore. Ipotesi più reale, invece, è quello che vede Ibrahimovic come possibile socio di Mino Raiola ed entrare in nel mondo degli agenti calcistici. Altra ipotesi, meno realistica, è un suo possibile approdo al Napoli. Soltanto un’indiscrezione, reali contatti non ci sono stati. Il giocatore aspetta di parlare con il Milan per decidere cosa fare.

Cattive notizie per i tifosi del Milan, che sperano in un cambio di rotta e che ci sia presto la notizia del rinnovo del fenomeno svedese, ma al momento sembrano prove d’addio.

  •   
  •  
  •  
  •