Spadafora, perché sospendere un minuto prima il campionato?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Alle 12.30 doveva iniziare il primo anticipo di Serie A Parma-Spal, all’improvviso, il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, ascoltando le parole di Damiano Tommasi, che richiedeva tutela per i calciatori, avverte la Figc, qualche minuto prima “valutando la sospensione della Serie A”.

Ora, parte spontanea una domanda, perché decidere un minuto prima? perché prendere decisioni o valutare queste situazioni sempre improvvisamente?

Giornalisti, media stampa, si stanno anche ponendo domande, su questa tendenza ad improvvisare, questa incapacità di decidere subito, e porre tranquillità in tutto l’ambito sportivo italiano.

Invece no, l’Italia è famosa anche per non saper prendere drastiche decisioni. Ed ecco, che il Belpaese, in tutti gli ambiti, è deriso da tutto il mondo.

Anche i tifosi alquanto infastiditi, vogliono chiarezza. E se si sospendesse il campionato? quali saranno gli esiti finali? chi sarà Campione d’Italia? secondo le regole, non verrà assegnato lo Scudetto, ma le squadre in posizione di qualificazione in Europa, andranno in Champions League ed Europa League, e la serie A, terrà riscontro dell’ultima giornata che si è giocata interamente, ovvero la 24a giornata.

E la Serie B? la serie cadetta non si ferma, gioca sempre, senza fermarsi, dimostrando serietà, e maggiore organizzazione rispetto all’ex campionato più bello del mondo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,