Asprilla: “Atalanta come il mio Parma. Muriel? Gli manca forza mentale”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha rilasciato qualche dichiarazione l’ex attaccante del Parma Asprilla (nel 1992 era nel mirino della Dea, per poi lasciarlo andare ai crociati) sull’Atalanta: dai paragoni con la squadra emiliana a considerazioni su Gomez, Zapata e Muriel.

RIUNIONE FIGC-COMITATO SCIENTIFICO: GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE SULLA RIPRESA DELLA SERIE A

LE PAROLE DI ASPRILLA NEI CONFRONTI DELL’ATALANTA (E SU ZAPATA, MURIEL E GOMEZ)

L’ESPLOSIONE DI DUVAN ZAPATA “Zapata come me? Non ci avrei mai creduto, poi all’Atalanta è esploso. Onestamente mi ha sorpreso: potenzialmente poteva dare tanto, ma non pensavo che sarebbe diventato uno degli attaccanti più forti in circolazione. E non parlo solo del calcio italiano”.

CRITICHE SU LUIS MURIEL “Muriel? Se non parti mai titolare, non credo che la colpa sia degli allenatori. Le responsabilità sono principalmente sue, considerando inoltre le sue grandi qualità: quando era al Deportivo Cali, eravamo convinti che sarebbe diventato un fenomeno. Gli è mancata la forza mentale, non si è mai convinto che sarebbe diventato un campione. Mi auguro che possa rimanere all’Atalanta per un po’: il tempo passa velocemente, soprattutto nel calcio”.

ATALANTA COME IL PARMA DEGLI ANNI 90“L’Atalanta assomiglia tantissimo al nostro Parma, è in continua crescita e ha spazzato via il Valencia senza problemi. Gomez è l’unico vero insostituibile per Gasp: dovrebbe essere un titolare della sua argentina”.

  •   
  •  
  •  
  •