Napoli, Lampard chiama Mertens

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Con il calcio fermo, ovviamente quello che tiene banco è il mercato dei calciatori, con le continue fughe di notizie che vedono i maggiori bomber dei top club cambiare casacca, gettando nello sconforto oppure facendo gioire i tifosi. Questo sicuramente è il caso di Dries Mertens. Del giocatore belga si parla da settimane, dopo che sembrava essere sicuro un suo rinnovo di contratto con il Napoli, Mertens sembra più lontano dal continuare a vestire la maglia azzurra, complice un contratto in scadenza il 30 giugno e l’interesse di tantissimi club, tra cui il Chelsea di Frank Lampard che, voci rivelano, chiama tutti giorni “Ciro” per convincerlo a trasferirsi a Londra. Il giocatore, nel caso non rinnovasse con il club di De Laurentiis, partirebbe a parametro zero, facendo la fortuna del club che lo acqusita.

Mertens stuzzicato dal Chelsea – Dopo l’affondo dei giorni precedenti della Roma per Mertens, ecco che lo scenario si aggiorna, con il Chelsea sempre più interessato a volere nella propria rosa l’attaccante belga. “Ciro” Mertens tutt’ora resta in trattativa per il rinnovo con il Napoli, con l’ultima proposta fatta in un summit con il club partenopeo il primo marzo, di un biennale fino al 2022 con ritocco dell’ingaggio. Il giocatore prende tempo, complice anche le moltissime offerte arrivate sul suo tavolo, ma come rivela il Corriere dello Sport, Mertens sarebbe stuzzicato dal progetto del Chelsea propostogli direttamente da Lampard, tecnico dei blues. Totale è il gradimento della squadra londinese nei confronti del bomber del Napoli, ribadendo con maggior convinzione una proposta già recapitata a gennaio che stuzzica la fantasia di Dries Mertens. Al momento il Chelsea sembra essere in netto vantaggio sulle altre pretendenti, tra cui Inter e Roma.

“Contratto pronto per Mertens” – Tutte le piste portano quindi a Londra, con il rinnovo ancora non arrivato che lo allontanano sempre di più da Napoli, nonostante il belga sia fortemente legato alla città e ai tifosi, ma qualcosa sembra essere cambiato nei piani del calciatore. La conferma arriva dalle parole dell’agente FIFA Vincenzo Morabito, che a Radio Kiss Kiss ha rilasciato indiscrezioni sul futuro di “Ciro“: “Originariamente Mertens aveva detto di voler rimanere al Napoli, poi il suo legale ha iniziato ad offrirlo a vari club, segno che qualcosa è cambiato nel rapporto tra il giocatore e gli azzurri – ammette Morabito -. So questo perché lavoravo alla questione Giroud quando avrebbe dovuto lasciare il Chelsea a gennaio, con un contratto pronto per Mertens. In via precauzionale i ‘Blues’ hanno esteso il contratto di Giroud ma restano molto interessati a Mertens, Lampard lo chiama quasi ogni giorno: per lui vedo un futuro a Londra” conclude l’agente FIFA.

Il giallo del like – Mentre si aspetta di sapere quale sarà il futuro di Mertens, spunta un “like” da parte del calciatore che ha generato una grande polemica. Ieri il Napoli ha festeggiato il trentennale del suo ultimo scudetto vinto, trascinato dai gol di Diego Armando Maradona, che ha visto superare il suo record di gol prima da Marek Hamsik e poi da Dries Mertens. La polemica nasce proprio dal fatto che De Laurentiis ha acqusitato per 15 mila euro la maglia del numero 14 del Napoli, ma no una maglia qualsiasi, ma la divisa usata da Mertens contro il Barcellona in Champions League che gli ha permesso di segnare il suo gol numero 121 e superare Marek Hamsik, diventando il miglior marcatore della storia del Napoli. Sul profilo Instagram di “Chefaticalavitadabomber” spunta un video di Dries che firma la famosa maglia indossata nella notta del record, con una descrizione ironica che si interrogava sulla presunta coerenza di Aurelio De Laurentiis, reo di aver comprato la maglia di Mertens senza, però, rinnovargli il contratto. Tutto in stile social se non fosse che Mertens ha risposto con un “like” a quello stesso post, salvo poi eliminarlo poco dopo. Tante sono le ipotesi, magari si sarà limitato a guardare il video senza leggere la descrizione, oppure il giocatore ha usato il like per uscire allo scoperto e rispondere, in qualche modo, alle voci che lo vogliono via da Napoli. Ora Londra sembra più vicina?

  •   
  •  
  •  
  •