Totti su Instagram: “Guai a chi mi tocca Franco Sensi”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Gli anni migliori della sua carriera, Francesco Totti li ha vissuti quando alla presidenza c’era Franco Sensi. L’ex massimo dirigente giallorosso è scomparso nel 2008 e con lui scomparve un pezzo di storia della Roma. Sensi riuscì ad allestire una squadra completa in ogni reparto nel 2001, acquistando calciatori di valore tra il 2000 e il 2001 come Batistuta, Samuel e tanti altri. I suoi sforzi economici risultarono efficaci dato che la compagine di Capello, conquistò lo Scudetto.

Quella stagione fu quella della consacrazione totale per Francesco Totti, autore di giocate e gol memorabili. Il campione romano proseguì a incantare le platee italiane e mondiali anche nelle seguenti stagioni, sfiorando il titolo più volte ma quella stagione fu veramente irripetibile. Successivamente, ci furono degli screzi tra Totti e l’ex patron della Roma, ma ciò non ha mai scalfito il rapporto tra i due. Il tema di questi contrasti fu il mancato acquisto di calciatori degni di nota negli anni successivi al trionfo del 2001. L’ex campione del mondo 2006 ha voluto ricordare il presidente tramite una diretta Instagram con il Faina:

“Ci sono stati dei contrasti perché volevo una squadra competitiva e vedevo che le cose andavano a rilento a un certo punto. Volevo che si comprassero campioni e allenatori vincenti, ma guai a chi mi tocca Franco Sensi. E’ stato come un padre, poi anche tutta la famiglia. Ho dato tutto quello che potevo a loro. E’ stata una cosa reciproca”. 

  •   
  •  
  •  
  •