Zaniolo: “Voglio diventare una bandiera della Roma”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Nicolò Zaniolo è uno dei talenti della Roma, gioiello che viene ammirato da tutte le big europee, tra cui quelle italiane. Attualmente il giovane centrocampista classe ’99 è alle prese con il recupero dell’infortunio al ginocchio subito contro la Juventus nel Gennaio 2020, poco prima che il campionato subisse lo stop a causa del Coronavirus. Più volte Zaniolo ha sottolineato come il recupero dell’infortunio proceda a gonfie vele ed è concentrato per rientrare il prima possibile in campo. Nicolò, però, ha già le idee chiare su quello che sarà il suo futuro: “Vedremo quello che succederà, anche se il mio intento è quello di rimanere a lungo a Roma, perché questa squadra mi ha dato tutto e sono innamorato di questa società” ha affermato ai microfoni di Sky Sport. L’idea di Zaniolo è quella di ricalcare le orme di due giocatori che hanno fatto la storia del club giallorosso, ovvero Totti e De Rossi: “Totti per me è l’idolo di Roma, il simbolo della città. Calciatori come lui o Daniele De Rossi sono difficili da eguagliare – ha aggiunto -. Mi piacerebbe diventare una bandiera della Roma“.

Zaniolo ha parole d’amore per la sua Roma ed è sempre più convinto del progetto, ma sa che al momento deve concentrarsi sul recupero dell’infortunio:” In questo momento non devo pensare ad altro: il mio unico obiettivo adesso deve essere quello di rientrare in campo e far divertire i tifosi” ha affermato Zaniolo. A chi gli chiede, invece, se un giorno indosserà la maglia numero 10, quella che è stata per tantissimi anni la maglia di Totti, risponde: “Prendere la maglia numero 10? Impossibile! Il mio numero è il 22 e sono felice con quello“, conclude Zaniolo.

  •   
  •  
  •  
  •