Lazio, Diaconale: “Vogliono punire Lotito”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Sono giorni duri per la Lazio e il suo presidente Claudio Lotito. Infatti il patron biancoceleste in questi giorni ha avuto una diatriba con la Gazzetta dello Sport ed è stato attaccato da Le Iene per quanto riguarda il caso Zarate, dove il presidente Lotito non avrebbe pagato le tasse sullo stipendio dell’ex attaccante argentino. A difendere il presidente c’ha pensato il suo portavoce, Arturo Diaconale, portavoce di Lotito e capo ufficio stampa della Lazio dal 2016 ed ex giornalista. Diaconale ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha dichiarato: “Vogliono farla pagare a Claudio Lotito“.

Le parole di Diaconale – A Radio Punto Nuovo ha dichiarato: “Non credo ai complotti, però credo a quello che diceva Agatha Christie, quando gli indizi sono numerosi, diventano prova. Che ci sia una certa volontà, da parte di qualcuno, di depotenziare e mettere in condizioni difficili Lotito, è un dato difficilmente contestabile. Il presidente è super attivo e ha voluto spendersi nel mondo del calcio perché consapevole che in assenza di attività avrebbe pagato conseguenze pesanti”. Diaconale poi continua: Il campionato riprendere e guarda caso scattano una serie di polemiche, vecchie accuse, tutte quante rivolte a Lotito. Non credo alla sanità delle persone, ognuno è responsabile delle proprie azioni. Vogliono fargliela pagare per il suo desiderio di giocarsela ad armi pari, questa è la mia impressione. Cairo e Agnelli hanno a disposizione una grande potenza editoriale. La vigilanza non sempre funziona”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  De Ligt replica le critiche di Van Basten: il difensore senza paura