Napoli, top 11 argentina per la Liberazione. Non c’è Higuain, è giusto?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Si è sempre saputo che tra la città di Napoli e i calciatori dell’Argentina, c’è sempre stato un rapporto d’amore viscerale, che unisce i tifosi ed i calciatori provenienti dallo stato sud americano.

Oggi, è il 25 maggio e in Argentina, si festeggia la Rivoluzione di Maggio, o Festa della Patria. Infatti, nel 1810, l’Argentina era ancora una dipendenza spagnola, ma nell’arco di una settimana, con una serie di avvenimenti, si formò la “Primera Junta” (Prima Giunta) che portò alla formazione di uno stato indipendente.

In ambito calcistico, a Napoli, c’è “El Pibe de Oro” Diego Armando Maradona, considerato ormai un mito, con altarini, murales e quadri sparsi in tutta la città.
Ed oggi, la pagina social del Napoli, in versione spagnola, ha formato una top 11 ricordando giocatori che hanno indossato la maglia azzurra.

Nella foto vi sono oltre a Maradona, Passarella, Campagnaro, Fernandez, Ayala, Andujar, Sosa, Pineda, il Pampa Sosa, Lavezzi e Datolo.
Chi mancano? Sivori, Pesaola ed Higuain. Sì. il Pipota, che col Napoli detiene il record di gol con 36 marcature.

Alcuni tifosi, sono rimasti meravigliati, nonostante, sia passato alla Juve, perché non metterlo Higuain, in questa top 11?  in cui vi sono calciatori, che non proprio hanno segnato la storia degli azzurri.
Forse, un posto, lo meritava anche lui. Diciamo la verità.

  •   
  •  
  •  
  •