Pay tv, Sky-Lega scontro totale: non pagata la sesta rata da 130 milioni

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

E’ tempo di discutere per la ripresa del campionato e il vertice di domani pomeriggio tra Governo e FIGC, sarà certamente utile a delineare con decisione una data certa per il ritorno in campo del nostro calcio. Ci sono però delle grane importanti da risolvere, come quelle relative a pay tv e diritti televisivi.

Oramai è chiaro che ci sia un vero e proprio scontro tra la Lega e Sky. Il Consiglio di Lega indetto ieri “ha confermato, per quanto riguarda il rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi, la linea del rispetto dei contratti, in ottemperanza alle delibere assunte dall’Assemblea dello scorso 13 maggio”. Come riporta La Gazzetta dello Sport, ciò lascia intendere che Sky non abbia versato i 130 milioni relativa alla sesta rata com’è previsto dai contratti in essere. Dunque per la pay tv è previsto un decreto ingiuntivo, a testimonianza di come questo scontro con la Lega Calcio sia totale.

Leggi anche:  Dove vedere Campionati Italiani 2021: percorso, favoriti, streaming e diretta tv Rai Sport?

La questione finirà in Tribunale?

Sky non è propensa a fare un passo indietro per il pagamento della rata e lo scontro tra i due colossi finirà sicuramente in Tribunale, finendo così per alimentare un clima già di per se caldissimo e incerto. L’obiettivo di Sky era chiaro: puntare a uno sconto come quello avvenuto in Bundesliga, o niente pagamento. Il tempo stringe e la data per la ripartenza – secondo gli ultimi rumors – pare essere fissata per il 13 giugno. La questione finirà per davvero in Tribunale o si arriverà a un accordo?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,