Ripresa della Serie A, Spadafora chiarisce: “Sarà decisiva la curva dei contagi”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Tutto ancora in alto mare per quanto concerne la ripresa della Serie A. Sono tanti i calciatori e membri dello staff risultati positivi in questi ultimi giorni tra Torino, Sampdoria e Fiorentina. Quest’ultima compagine ne conta addirittura 6 tra giocatori e staff medico. Un campanello d’allarme notevole e che potrebbe portare il Ministro dello Sport Spadafora alla sospensione del campionato italiano.

Spadafora ha parlato ai microfoni di Seila TV, predicando prudenza per quanto concerne l’eventuale ripresa delle ostilità:

“Le notizie di queste ore dei contagi in alcune squadre non ci fanno ben sperare. Fino a quando non capiremo quale sarà l’evoluzione sanitaria, non potremo dare una risposta certa. La parola d’ordine, alla luce del recente incontro con il comitato tecnico scientifico, è stata “prudenza. Ovviamente quello che è successo nelle ultime ore non aiuta”. 

Organizzazione e tempi per la ripartenza

Spadafora ha poi voluto parlare dei tempi necessari per ripartire in piena sicurezza:

“La prossima settimana prima del 18 maggio, saremo in grado di capire, sulla base dell’analisi della curva, l’andamento dei contagi dopo questa prima apertura. A breve arriverà il responso del Comitato Tecnico Scientifico sul protocollo della FIGC. Capiremo se le perplessità che il Comitato Tecnico-Scientifico ha espresso sono state superate o se purtroppo restano tali. Queste due cose insieme, ci consentiranno di decidere”. Insomma, le due parole da tenere a mente in questo momento sono calma e prudenza assoluta.

  •   
  •  
  •  
  •