Atalanta, Papu Gomez: “Bergamo vive per il calcio. Daremo un po’ di allegria alla città”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Il capitano dell’Atalanta Papu Gomez, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport: in particolar modo sulla ripresa del campionato.

LE PAROLE DI PAPU GOMEZ

“Non possiamo restituire morti e cancellare dolore, ma dare un po’ di allegria e pensare ad altro per qualche ora. Anche Bergamo mangia e vive calcio, senza dimenticare assolutamente quello che è successo negli ultimi mesi. Oggi la sicurezza è aumentata, il virus è meno aggressivo e quindi sono favorevole alla ripresa del campionato di Serie A. Pronostici? I valori delle squadre sono rimasti gli stessi, ma si riparte praticamente da zero: sarà soprattutto una questione mentale. Giocando ogni tre giorni tutto può succedere. Al mio fisico bastano 15-20 giorni per essere a posto, ma quando ho visto i miei compagni di squadra dopo due mesi di quarantena mi sono emozionato. In particolar modo Freuler: ha giocato 3-4 partite undici contro undici come se non si fosse mai fermato dopo tutto questo tempo. Tutta la vita meglio tre partite in una settimana che una settimana di soli allenamenti. Fisicamente non è un problema, mi alleno giocando. Se poi prendi una botta il mercoledì valuti i rischi in vista della domenica. L’algoritmo è un sistema onesto, ma non mi piace, a costo di rischiare il quarto posto in classifica al momento dello stop, magari senza assegnare lo scudetto, ma solo i posti per l’Europa. Sarebbe più reale”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Moggi: "La Juve non ha mai alterato i risultati, lo hanno fatto le altre squadre. L'Inter senza Conte..."