Gravina: “Potremmo allentare le restrizioni. Riapertura stadi? E’ prematuro”

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello Segui

Gravina speranzoso sulla possibilità di allentare le restrizioni imposte dal Cts ma tutto dipenderà dal virus. In Italia il calcio ripartirà domani con la prima semifinale di Coppa Italia in programma alle ore 21 all’Allianz Stadium di Torino tra Juventus e Milan, mentre sabato sarà la volta della seconda semifinale che metterà di fronte Napoli ed Inter al San Paolo sempre alle ore 21. Intanto il presidente della Figc Gabriele Gravina ha rilasciato un’ importante rivista ad elevensports.it in occasione dell’evento MaratonaSport.

Gravina tra protocollo sanitario e la riapertura degli stadi

Gravina fiducioso prima della ripartenza del calcio italiano. “Godiamoci la ripartenza ma sappiamo che alcuni dettagli riguardanti le restrizioni da parte del Cts possono essere limati. Al momento ci sono dei rischi. Domani il calcio italiano ripartità e questo impone grande soddisfazione. Abbiamo evitato offese e l’esclusione dalle competizioni in campo internazionale. Non è stato facile raggiungere questo obiettivo e le condizioni oggettive non ci hanno garantito serenità. Abbiamo vissuto momenti difficili, i dati relativi alla pandemia ci fanno sperare e lo dico in generale. Se si andasse in questa direzione potremmo allentare le restrizioni eliminando la quarantena”.

Gravina su una futura apertura parziale degli stadi. “Abbiamo chiesto che il calcio rientri nel mondo dello spettacolo che riguarda la presenza di pubblico. Difficile pensare adesso ad un numero di persone in sicurezza in uno stadio da 60 mila posti. Adesso abbiamo altre priorità. Dobbiamo sperare che si termini il campionato e se il virus ce lo consentirà, potremmo far partecipare il pubblico”.

(fonte: fcinternews.it)

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv
Tags: