Mediaset, richiesti 5 milioni di risarcimento nei confronti di un sito pirata

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello Segui


Mediaset, la richiesta della tv commerciale nei confronti di un sito pirata.
Mediaset ha richiesto 5 milioni di risarcimento nei confronti del gestore di un sito pirata (Calcioon) che trasmetteva illegalmente le partite di Serie A. Le partite in questione riguardano la stagione 2015-2016 quando Mediaset deteneva insieme a Sky i diritti della Serie A che veniva trasmessa sul digitale terrestre su Mediaset Premium. La piattaforma Premium è stata lanciata il 20 gennaio del 2005 e la sua chiusura è datata il 1° giugno del 2019, su questa piattaforma oltre agli eventi sportivi con il calcio in evidenza garantiva anche la visione di film e programmi d’intrattenimento per bambini e ragazzi.

Mediaset, la decisione del Tribunale delle Imprese di Milano

Secondo il Sole 24 ore, il Tribunale delle Imprese di Milano ha deciso che la trasmissione abusiva delle partite in streaming sul internet in contemporanea è una fonte grave di pregiudizio nei confronti di Mediaset. Oltre alla condanna da parte del Tribunale sono stati riconosciuti anche i dati non patrimoniali e la condanna nel pubblicare la sentenza su quotidiani importanti come il Sole 24 Ore e il Corriere della Sera. Prendendo in considerazione i dati, gli eventi di Serie A in pay-per-view avevano un costo di 10 euro per partita e coloro che erano collegati sul sito pirata “Calcioon” superavano il milione di utenti collegati.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv

(fonte: calcioefinanza)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: