Milan, Romagnoli è incedibile

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Alessio Romagnoli è sempre di più il pilastro e l’anima del nuovo Milan. Il difensore e capitano rossonero, classe 1995 e cresciuto nelle giovanili della Roma, è ritenuto incedibile da Casa Milan, che da settimane respingono le offerte per il proprio pupillo. La dirigenza punta a prolungare il contratto di Romagnoli, in scadenza nel 2022, per questo motivo a fine della stagione incontreranno Mino Raiola e discuteranno del prolungamento del capitano.

La trattativa – Il Milan è convinto di voler trattenere Romagnoli, per questo motivo vogliono prolungargli il contratto, nonostante i due anni che rimangono alla scadenza, anche perché non vogliono trovarsi nella stessa situazione di Gigio Donnarumma, il quale con un contratto in scadenza nel 2021 non ha ancora rinnovato con la società rossonera. I dirigenti, quindi, vogliono anticipare i tempi e non appena finirà questa stagione particolare, a causa del Covid-19, si siederanno intorno al tavolo con il procuratore di Romagnoli, Mino Raiola.

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?

Le cifre – Nella trattativa che porterà al rinnovo del giocatore c’è sicuramente il tema dell’adeguamento dello stipendio, anche se è un tema spigoloso, visto che Gazidis ha messo un tetto limite di 2-3 milioni di euro, ma ci possono essere delle eccezioni e sicuramente il capitano Romagnoli entra in queste. Il difensore al momento percepisce 3.5 milioni di euro a stagione. Le parti sono vicine e si vogliono, in fin dei conti manca solo la firma per dipingere la carriera di Romagnoli di rosso e nero.

  •   
  •  
  •  
  •