Ibrahimovic e il vecchio ricordo su Chiellini: “In Inter-Juventus mi fece un fallo da codardo. A fine partita lo trascinai come un cane”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Ibrahimovic e il vecchio aneddoto su Chiellini. Negli ultimi giorni il difensore bianconero è finito nel mirino dei social per le parole riservate a Balotelli Felipe Melo. Nel passato calcistico di Chiellini si ricorda un episodio singolare che lo ha visto protagonista con un altro “bad boys” come l’attaccante rossonero Zlatan Ibrahimovic. In particolare, si legge nella biografia dello svedese I am Football: Zlatan, uscita nel 2018: “Ricordo Giorgio Chiellini, un difensore centrale della Juventus, avevamo giocato insieme, e più tardi, quando ero all’Inter, ci siamo incontrati sul campo e mi stava attaccato tutto il tempo: “Dai, non è come prima, vero?”. Ha provato a provocarmi, e poi mi ha colpito da dietro: ti rendi conto che è una cosa codarda da fare, non vedi arrivare l’uomo, e sono caduto a terra dolorante, faceva molto male”.

Il fallo da codardo di Chiellini, la reazione di Ibrahimovic. Il calciatore svedese conclude così il racconto dell’episodio durante quel match di Serie A, tratto dalla sua biografia: “Ancora non gli avevo detto nulla. “Ti ridarò indietro quello che mi hai dato, così tanto forte che non ti rialzerai per molto tempo”. Ma quella volta non ho avuto l’opportunità, quindi, dopo il fischio finale, mi sono avvicinato a lui, gli ho preso la testa e l’ho trascinato come un cane disobbediente, e Chiellini si è spaventato, ho potuto vederlo nei suoi occhi”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juve Alex Sandro: "Quando non vinci tutti ne parlano"