Inter in finale, Conte pensa al passato. “Meritavamo anche la Coppa Italia”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Ieri sera l’Inter di Antonio Conte, ha schiantato gli ucraini dello Shakhtar Donetsk con doppietta della coppia Lukaku-Lautaro ed ha conquistato la finale dell’Europa League (l’ultima fu il Parma quando si chiamava ancora Coppa Uefa nel 1999) e dopo 10 anni, una finale europea dopo il Triplete del 2010 con Mourinho.

Partita senza storia quella tra i nerazzurri e lo Shakthar che non ha creato un minimo pensiero ad Handanovic, che è stato tranquillo tra i suoi pali. Devastante la coppia Lu-La che con una doppietta a vicenda portano i nerazzurri a sfidare il Siviglia che è ormai una big dell’Europa League con 5 vittorie.
Gli andalusi hanno rimontato domenica il Manchester United ed ora si ritrovano a giocare un’ennesima gara finale.

Conte, dal canto suo è molto soddisfatto della gara fatta dai suoi, e nelle intervista rispetta e apprezza gli ucraini considerandoli “una grande squadra, di tutto rispetto che gioca bene. E’ merito nostro sono soddisfatto”.
Ma il tecnico pugliese, ha ancora un piccolo sasso da togliersi, ossia la finale di Coppa Italia, mancata, persa col Napoli che conquistò il trofeo con la Juve: “all’andata a Milano, abbiamo dominato, siamo stati sfortunati. Nel ritorno al San Paolo, meritavamo di accedere in finale, è l’unica pecca di questa stagione”. Ogni partita ha una storia a sé.

  •   
  •  
  •  
  •