Cantone sul caso Suarez: “Vicenda scoperta casualmente”

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Raffaele Cantone sul caso Suarez: “Vicenda scoperta casualmente”. L’ex presidente della Commissione Anticorruzione ha spiegato l’indagine sull’esame di italiano del giocatore Luis Suarez, sostenendo che c’erano attività già in corso. Nello stesso giorno ha parlato anche il colonnello della GDF di Perugia. Ecco cosa hanno detto.

Caso Suarez, Cantone: “Tutto già studiato. Indagavamo da febbraio”

L’ex presidente della Commissione Anticorruzione ha spiegato l’indagine sull’esame di italiano del giocatore Luis Suarez, sostenendo che c’erano attività già in corso. Le indagini da cui sono emerse gravi irregolarità relative al superamento dell’esame di italiano da parte di Luis Suarez, fanno molto rumore.

Il magistrato, della prova svolta dal bomber del Barcellona per il conseguimento della cittadinanza italiana, ha parlato a ‘Radio Capital’ nel primo pomeriggio: “Non si può dire altro rispetto al comunicato, la vicenda è conseguente a una serie di attività già in corso da tempo e casualmente hanno impattato su quella di Suarez“.

Nello stesso pomeriggio, ma a Fanpage.it, ha parlato del caso Suarez anche il colonnello della Guardia di Finanza di Perugia, il sig. Selvaggio Sarri. Ecco cosa ha svelato riguardo la vicenda: “Stavamo indagando in merito da febbraio 2020, su delega della Procura della Repubblica di Perugia, sulla gestione amministrativa poco chiara dell’Università degli Stranieri. Nel corso delle attività tecniche avviate abbiamo intercettato delle conversazioni che riguardavano lo svolgimento dell’esame, la fase propedeutica e quindi la richiesta della Juventus di far svolgere l’esame affinché Suarez potesse completare l’iter per diventare cittadino italiano e quindi comunitario, avendo lui la moglie di origine italiana“.

  •   
  •  
  •  
  •