Le 5 sostituzioni, aiuteranno tutte le squadre?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui


La pandemia covid-19, ha cambiato il mondo del calcio, dagli esami dei tamponi ai calciatori, alla chiusura triste degli stadi senza pubblico, al cambiamento di alcune regole, come quello di maggiori sostituzioni, da 3 a 5, causa le riduzioni di allenamenti per le rose.

Ma la regola delle 5 sostituzioni, chi aiuterà maggiormente, le cosiddette “piccole” o le “big”?
Beh, da quello che si è visto ieri in Inter-Fiorentina, bellissima partita, pare che queste 5 sostituzioni, cambiano totalmente l’andazzo di una partita, anche se si è a pochi minuti dal termine.

Ieri i viola, vincevano 2-3 a Milano a pochi minuti dalla fine, poi, Conte, ha fatto entrare Nainggolan, Sanchez e Vidal, e in 2 minuti con Lukaku e D’Ambrosio i nerazzurri hanno portato a casa i 3 punti.

Ecco, chi ha una sufficiente disponibilità economica può comprare buoni calciatori, far girare la squadra anche nelle gare settimanali ed avere una certa fiducia. Ma chi non può fare certi acquisti, dovrà sempre soffrire e non disporre di elementi di esperienza e qualità per la serie A.
In Italia, in serie A è ancora alta la differenza tra le squadre, non come in Premier League, in cui magnati stranieri, investono su club portando ai tecnici calciatori importanti per poter competere con Liverpool, Manchester United, Manchester City e Chelsea, al momento le favorite per il titolo inglese.

  •   
  •  
  •  
  •