Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: “Se vuole tornare, lo dica”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


La Nazionale svedese avrebbe piacere di riabbracciare Zlatan Ibrahimovic con le sue prestazioni da top player nonostante i 39 anni compiuti. Un mese fa, nonostante il grande rendimento dell’attaccante, il ct Andersson aveva detto: “Capitolo chiuso”. Adesso fa dietrofront e afferma: “Ibrahimovic è il più forte, ma non seguo quello che dice sui social”.

Era il 2016 quando l’attaccante del Milan aveva detto addio alla sua Nazionale. Ma, lo scorso 2 novembre, il giocatore pubblica sui suoi social una foto che lo ritrae in campo con la nazionale e la maglia della Svezia e la didascalia “Tanto tempo che non ci si vede”. Sembrerebbe che all’attaccante faccia piacere un suo rientro in Nazionale, ma di sicuro non può autoconvocarsi. Evidentemente la notizia è arrivata anche al ct della Nazionale che, rispetto alle ultime dichiarazioni, riapre le braccia al giocatore, durante l’intervista al giornale Aftonbladet“Prima di tutto è necessario che lui stesso voglia essere coinvolto nel progetto, perché nel 2016 mi aveva detto che non voleva più farne parte. Allora e negli anni a seguire ho rispettato la sua scelta. Ora tocca a lui dire se vuole tornare e, se così fosse, a quel punto starà a me decidere”. 
Un giocatore come Ibrahimovic e la sua splendida forma, anche se adesso sarà out per qualche settimana per infortunio, non dispiacerebbe. Il tecnico Andersson sa quanto è in forma l’attaccante: “Non sono sorpreso, sono impressionato dal fatto cha abbia ancora tutta questa fame. Ma del resto stiamo parlando di un grande atleta, del più grande giocatore svedese di tutti i tempi”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...